Sport
Fermana F.C.: le Pagelle del Pampa, alias Mister Francesco Alberti, dopo la gara vinta 2 a 0 ai danni del Teramo. Alte valutazioni per tutti i gialloblù. Il “barba” Scrosta è il migliore

Massima del giorno: “Pioggia, nebbia e Teramo non fermano i canarini che con due lampi illuminano un pomeriggio di festa! Ed è subito … testa!!!!!!!!”

Fermana F.C.: le Pagelle del Pampa, alias Mister Francesco Alberti, dopo la gara vinta 2 a 0 ai danni del Teramo. Alte valutazioni per tutti i gialloblù. Il “barba” Scrosta è il migliore

GINESTRA 7 sembra avere la calamita nelle mani, afferra tutti i palloni che attraversano l'area con una tranquillità disarmante, fortunato quando esce a valanga su Zecca (poteva starci il fallo) e prodigioso quando nega a Barbuti il gol al 92°. Ottava gara su dieci senza subire gol, cosa aggiungere? Una garanzia!

 

CLEMENTE 7 ormai è padrone incontrastato della corsia destra, marca, spinge, crossa, aiuta e tutto a folle velocità con grinta e determinazione. Ormai è un beniamino del pubblico fermano che aspetta solo un suo gol per portarlo in trionfo! Potrei azzardare dove e quando ? Mancano pochi giorni!!!!

 

SOPRANO 5,5 becca una ammonizione ad inizio gara evitabilissima e poi non sbaglia nulla lavorando di reparto con i suoi compagni fino a quella sciocchezza che poteva costare cara alla squadra. Martedi dovrà portare spumante e pasticcini ai suoi compagni che hanno tratto forza dalla sua espulsione ma bisogna evitare di restare in inferiorità perchè prima o poi si paga. E' giovane e tutto serve per imparare.

 

SCROSTA 8 vorrei scrivesse un libro per far capire a tutti dove trova tutta quella forza, quella rabbia e quella concentrazione. Con addosso la maglia canarina, sembra acquistare 20 centimetri e decolla per respingere tutti i palloni che gli passano vicino. Suo o di Lupoli, il gol è la dimostrazione di quanto il “barba” sia generoso e concreto. Monumentale! Mostruoso! E da oggi anche super cavernicolo!

 

SARZI 6,5  se non hai  basi solide e conoscenze calcistiche non puoi iniziare a fare il quarto di difesa, poi il terzo di sinistra e alla fine il centrale. Il “pettinatissimo” Daniele da Reggio Emilia “dove lu tocchi sòna” e per  Destro è sempre una soluzione efficace. Cresce sempre di più e ormai è uno degli intoccabili!

 

MISIN 7,5 tornato al rendimento standard, Alex  sfodera un altra prestazione superlativa, in questo centrocampo a tre, si esalta. Corre, interdice e riparte con forza e lucidità. Alla fine cambia un paio di ruoli ma il buon Miso è una garanzia per i compagni e per il Mister. Top ed extratop!

 

GIANDONATO 6,5  nel primo tempo ha gli scarpini starati e calibra lungo cross e passaggi, quando all'intervallo  resetta la calzatura sale in cattedra sventagliando palloni calibrati, sul gol dipinge una parabola perfetta per i suoi compagni che sbloccano la gara. Affaticato e nervoso esce anzitempo per evitare problemi. Che sia forte è innegabile, fosse un po' più tranquillo …....  ci porterebbe sempre più in alto.

 

URBINATI 7 con la fascia al braccio si erge a condottiero della truppa;  nel p.t. c'è da costruire e il Tirex canarino si mescola nell'anonimato, quando serve mettere l'elmetto si trasforma in un colosso e, anche da centrale difensivo, diventa un muro invalicabile per gli abruzzesi. Gigante!

 

D'ANGELO 6 si muove tanto ma lo schieramento del Teramo sconvolge i soliti equilibri tattici e il furetto canarino va in difficoltà. Il campo scivoloso non lo aiuta ed è impreciso nelle ripartenze e nei passaggi. Dopo buonissime prestazioni ci può stare un calo ma è tornato ad essere un giocatore importante per la Fermana.

 

MAURIZI 7 parte giocando avanti poi la spinta di Fiordaliso lo costringe alla copertura ed è costretto a fare tutta la fascia, quando si resta in 10, si abbassa a fare il terzino ed è come se ci giocasse da una vita! Ammirevole per impegno e dedizione ripaga la fiducia del Mister e si concede qualche lampo di grande tecnica. Soldatino al servizio della squadra. Encomiabile!

 

LUPOLI  6,5 un altro attaccante avrebbe allargato le braccia e si sarebbe arreso dopo un p.t. in cui non riceve una palla interessante ma il Re Artù di questa stagione abbassa la testa e si sbatte per mettere pressione agli avversari. Sul gol sembra ci sia il suo tocco prima della linea fatale e questo potrebbe sbloccarlo nella sua ricerca di marcature. Esce tra gli applausi del pubblico amico solo quando non ne ha più.

 

IOTTI 7 entra per blindare la fascia destra, contrasta e riparte con la solita foga e la solita velocità. Il ritorno ad un look tricologico meno appariscente ne aumenta le potenzialità e trascina compagni e pubblico ad esaltarsi. Ilario c'è e sarà utilissimo nelle prossime gare, scommettiamo?

 

COGNIGNI 7 monumentale per come va a combattere contro la coppia di giganti teramana, Luca arpiona palloni, fa respirare la squadra e prende decine di punizioni. Suo il tocco che libera Zerbo per il tiro; un buon spezzone di gare dopo l'infortunio al braccio. All'attacco serve come il pane un punteros così.

 

ZERBO  7,5  compie un capolavoro che mi ha fatto tornare indietro nel tempo e per un attimo ho rivisto uno dei gol di Umberto Marino che portarono la Fermana in B. Entra con personalità e alla prima occasione dipinge una traiettoria da mago della balistica. Se si libera da timori ingiustificati può esplodere perchè ha doti tecniche davvero elevate. Grande picciotto!

 

DESTRO 7 gioca a scacchi col suo dirimpettaio e nulla si muove. Quando il “rosso” cambia la situazione del tavolo, lui e i suoi scudieri, si esaltano. Dalla panchina muove i suoi pedoni per cercare la vittoria ed il primato e il Recchioni esplode di gioia. Lui festeggia il minimo e si traveste da pompiere veleggiando già con la testa a Rimini. Grande stratega Flavio da Rivoli.

Letture:1078
Data pubblicazione : 05/11/2018 22:33
Scritto da : Redazione Sport
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications