Sport
Fermana F.C. cinica e spietata, Triestina battuta per 1 a 0. Gol di Lupoli: capitalizzata al massimo l'unica palla gol dell'incontro. A fine gara, colloquio Destro/Sperotto

La Fermana torna tra le mura amiche, sfidando la Triestina in un match di cartello. Ed il giocatore giuliano Alessandro Lambrughi, ai microfoni di TuttoC.com ha presentato la gara el “B. Recchioni”: "Sarà una partita non bella da vedere. Quello di Fermo è un campaccio, sarà una gara molto fisica. A noi servirà lo spirito visto nel finale contro il Gubbio". Dirige l'incontro il Sig. De Santis della Sezione di Lecce. Canarini privi di Giandonato e Sarzi Puttini; giuliani senza Coletti e Beccaro. Alla fine avranno ragione i locali, che torneranno al successo grazie ad una "zampata" di Lupoli. Fermana di nuovo al secondo posto in classifica: spazzato via il periodo di abulia che aveva caratterizzato le ultime deludenti prestazioni. A fine gara, Mister Destro si è incontrato con il terzino, già ex gialloblù, Sperotto (attualmente senza squadra). Se son rose...

 

 

Fermana F.C. cinica e spietata, Triestina battuta per 1 a 0. Gol di Lupoli: capitalizzata al massimo l'unica palla gol dell'incontro. A fine gara, colloquio Destro/Sperotto

LE FORMAZIONI.

 

FERMANA F.C. (4/4/2): Ginestra; Clemente, Soprano, Comotto, Scrosta; Iotti, Misin, Urbinati (37' st Fofana), Maurizi; Cognigni (11' st Cremona), Zerbo (11' st Lupoli). A disposizione: Marcantognini, Pavoni, Guerra, Da Silva, D'Angelo, Ceriani, Marozzi, Contaldo, Nasic. Allenatore: Flavio Destro.

 

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4/2/3/1): Valentini; Libutti (1' st Formiconi), Malomo, Lambrughi, Sabatino; Bariti (37' st Petrella), Steffè; Bolis (34' st Pizzul), Procaccio (34' st Bracaletti), Mensah (26' st Hidalgo); Granoche. A disposizio (34' st Pizzul)ne: Boccanera, Maracchi, Codromaz, Pedrazzini, Marzola, Gozzerini. Allenatore: Massimo Pavanel.

 

Arbitro: Sig. De Santis di Lecce (Moro/Niedda)

Reti:14' st Lupoli (FFC)

Ammoniti: Libutti, Pizzul, Formiconi e Sabatino (T); Misin, Cremona, Zerbo e Contaldo (FFC)

Angoli: 6 a 6

Recuperi: pt 1'; st 5'

Note: spettatori presenti 657 (159 paganti più 498 abbonati), per un incasso complessivo pari ad € 4.473,00. Temperatura invernale (4°). Presenti nel Settore Ospiti una trentina di sostenitori provenienti da Trieste.

 

Cambia tanto la Fermana. Dalla divisa di gioco (stasera i giocatori sfoggiano la seconda, di colore Royal con risvolti giallo) all'assetto tattico (4/4/2) ed agli interpreti di questo. In panchina, a rifiatare dopo aver tirato tanto la carretta, vanno infatti Lupoli e D'Angelo, ai quali si aggiunge Fofana. In campo sin dall'avvio invece riecco Iotti e la strana coppia di attaccanti composta da Zerbo e Cognigni. Sempre dall'inizio si rivede Soprano e Scrosta è dirottato - confermate le nostre anticipazioni - sul versante mancino del pacchetto arretrato gialloblù.

 

LA CRONACA DEL PRIMO TEMPO.

Il duello tra Clemente e Mensah (giocatori entrambi di gamba e di spunto), costituirà l'unico aspetto divertente dell'intera frazione di gioco. Per il resto gara bruttina anzi che no. E, nella sua pochezza, equilibrata, spezzettata ed asfittica, fra due squadre che tengono le linee strettissime. Il gioco latita, sia da una parte che dall'altra. Le compagini fanno fatica a creare a centrocampo e, a dirla tutta, per larghi tratti anche a tenere palla a terra. Da una parte Misin ed Urbinati fanno legna, difettando però di precisione negli appoggi. Dall'altra, la Triestina si affida ai cambi di gioco nel tentativo, vano, di allargare il fronte del gioco. Nel finale di frazione, i giuliani provano a spingere di più collezionando qualche - per altro infruttuoso - calcio d'angolo. Così si va al riposo sul risultato ad occhiali e con i portieri che ancora debbono sporcarsi i guantoni. Volendo andare ad annotare qualcosa infatti, ci accorgiamo solamente di due velleitarie conclusioni su calcio franco di Zerbo (20' e 32') terminate entrambe abbondantemente alte sulla trasversale della porta difesa da Valentini. 

 

LA CRONACA DEL SECONDO TEMPO. 

Ripresa che si apre con le mosse di Pavanel. Il tecnico ospite infatti, prima lascia negli spogliatoi il nervoso Libutti (dentro Formiconi) e poi inverte le fasce a Mensah e Bariti (finirà per consegnare i suoi esterni alla difesa locale). Il ritmo della partita si alza di molto, soprattutto a livello agonistico. Destro se ne accorge e...torna all'antico. Fuori Zerbo e Cognigni (impalpabili in zona gol) e dentro Cremona e Lupoli. Nemmeno il tempo di annotare i cambi che "Re Artù" imprime subito la sua decisiva impronta sul match. Corre il 14'. Da un calcio di punizione di Misin, indirizzato nel pieno dell'area ospite, si accende una mischia il cui batti e ribatti è risolto dal colpo di biliardo dell'ex Arsenal: 1 a 0. La partita si mette come la Fermana avrebbe voluto. I canarini compattano ulteriormente le linee e gli ospiti, nonostante i tentativi di Procaccio (20') e Mensah (26'), non sembrano guadagnare campo. Gli innesti di Pizzul e Bracaletti prima ed Hidalgo e Petrella poi, disegnano una Triestina iper offensiva. Ma contro una Fermana schierata con tutti i giocatori dietro alla linea della palla (in difesa, la Destro band si mette a 5 elementi), diventa difficilissimo trovare varchi. Occasionalmente li scova Petrella (39'), ma lo sgusciante rossoalabardato non inquadra la porta. Non succederà più nulla e la Fermana si aggiudica una battaglia (alla fine saranno ben 7 gli ammoniti) nel gelo di un "Bruno Recchioni" che alla fine tributa una doverosa standing ovatin ad Arturo Lupoli, che nello scacchiere di Mister Destro appare giocatore imprescindibile. Al di là del gol decisivo, il suo sapiente lavoro - sia a livello tattico che di generosità, proprio a livello di portare pressione agli avversari - è encomiabile e finisce per sentirsi sempre. Inoltre, a "Re Artù" stavolta è toccato anche firmare l'impresa: un sigillo, il suo, che ha consentito di spazzare via il deludente ultimo periodo e di riportare la Fermana - magari solo sino a domani, ma va benissimo così - al secondo posto solitario in classifica.

 

MISTER DESTRO A COLLOQUIO CON SPEROTTO.

Il primo rinforzo invernale della Fermana potrebbe essere...un ex Fermana. Come da noi anticipato nei giorni scorsi, il fluidificante Sperotto potrebbe tornare ad indossare la casacca gialloblù. Riprova ne sarebbe il post gara di stasera, quando lo stesso terzino è stato visto al colloquio - allo Stadio "Bruno Recchioni" - con il tecnico gialloblù. "A volte ritornano"...ed il suo sarebbe veramente un graditissimo ritorno.

 

BRINDISI GIALLOBLU CON I TIFOSI

E’ tempo di Natale e non può mancare il pensiero della Fermana verso i suoi tifosi. Mercoledì 12 dicembre, infatti, alle ore 18 in piazza del Popolo, a Fermo, i gialloblu s’immergeranno nella magica atmosfera natalizia tra mercatini, pista di ghiaccio e la ruota panoramica allestita nel cuore della città. Un tocco di gialloblu, insomma, decorerà il Natale fermano. Giocatori, staff e dirigenti incontreranno gli sportivi e i tifosi di Fermo per foto, autografi e scambiarsi gli auguri Un appuntamento a cui la Fermana, nonostante la fitta programmazione del Campionato, non ha voluto rinunciare nell’ottica di rivolgere un’attenzione particolare alla città e ai suoi sostenitori. Dopo le foto di rito in piazza, il pomeriggio continuerà al Gran Caffè Belli dove si terrà il “Brindisi gialloblu”, a cui tutti i tifosi sono invitati a partecipare: un’occasione per godersi qualche minuto tutti insieme, fuori dal campo. Il calore della città sarà la componente fondamentale per godere di un bel pomeriggio e stringersi tutti insieme.

 

 

Letture:2843
Data pubblicazione : 10/12/2018 16:54
Scritto da : Redazione Sport
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications