Sport
Fermana F.C. Basta regalare un tempo, ora devi svegliarti! Da Pordenone e Bergamo si torna a bocca asciutta. L’ANALISI della Redazione Sport

Dopo la brutta sconfitta di Pordenone ci si aspettava una Fermana gagliarda e motivata ma purtroppo i canarini vengono fuori solo nel secondo tempo e anche questa volta la rimonta non riesce.

Fermana F.C. Basta regalare un tempo, ora devi svegliarti! Da Pordenone e Bergamo si torna a bocca asciutta. L’ANALISI della Redazione Sport

Se contro il Pordenone abbiamo detto che non si trattava della solita Fermana, oggi, a poco meno di 24 ore dalla gara di Bergamo, possiamo affermare senza dubbio che si tratta della solita Fermana.

L’ennesimo primo tempo regalato agli avversari, contratti e poco tonici per tutta la prima frazione, se si fa eccezione per il gol divorato da Lupoli dopo appena due minuti.

Quella dei canarini sembra quasi una sindrome dei primi tempi. In questo girone di ritorno abbiamo regalato un tempo agli avversari in almeno cinque gare, in quattro di queste (Teramo, Bassano, Reggiana, Albinoleffe) il primo, mentre a Pordenone il secondo.

Visto che in settimana si è parlato molto di numeri, andiamo ad analizzarne alcuni:

Nel girone di andata il ruolino dei canarini recitava cinque sconfitte, cinque vittorie e sette pareggi, per un totale di ventidue punti messi in cascina al giro di boa. Un bottino di tutto rispetto per una neo-promossa con il dichiarato obiettivo di doversi solo salvare, ma con il desiderio nascosto di poter ottenere qualcosa in più.

Nel girone di ritorno invece la musica non è così piacevole. Se è vero che per la Fermana mancano ancora sei gare, comprendendo anche il recupero del ‘Menti’ contro il Vicenza, è altrettanto vero che i canarini hanno già eguagliato il numero di sconfitte del girone di andata, collezionato quattro pareggi e vinto due sole volte contro Mestre e Teramo.

In undici gare la Fermana ha collezionato solo 10 punti, perdendo progressivamente il distacco dalla griglia play off (direte voi: ‘l’obiettivo dichiarato è la salvezza’, ma andatelo a dire al Presidente Simoni che giustamente si aspettava qualcosa in più) e mantenendo sette punti di sicurezza nei confronti della penultima (oggi Santarcangelo).

Continuando a parlare di numeri, in questo campionato (fino ad ora) i canarini sono passati ben 15 volte in svantaggio su 28 gare, riuscendo a rimontare il passivo cinque volte, di cui due pareggi e tre vittorie, segnali questi di carattere e forza di volontà, ma al tempo stesso anche di scarsa concentrazione e di un freno a mano tirato che costringe i gialloblu a regalare un tempo e contestualmente a dover rimontare i passivi subiti.

La nostra non vuole essere una critica distruttiva, ma un’analisi sull’attuale situazione dei canarini, un momento sicuramente non facile ma dal quale è assolutamente necessario venir fuori il prima possibile, perché continuando con questo trend significherebbe vanificare quanto di buon fatto nel girone di andata e trovarsi a dover lottare fino alle ultime gare di campionato.

Domenica arriverà a Fermo la Feralpi Salò, formazione che è in piena zona play off a soli quattro punti dal secondo posto, frutto di 41 punti conquistati (36 gol fatti e 32 subiti), di cui otto conquistati nelle ultime cinque gare, contro i soli due punti dei canarini nelle altrettante ultime cinque partite.

I ragazzi di Toscano, subentrato al tecnico dell’andata Serena, verranno a Fermo con il chiaro intento di far bottino pieno. Al ‘Recchioni’ servirà una Fermana tonica e vivace, con la speranza che i canarini riescano a giocare tutti i novanta minuti con la stessa mentalità. Disputare 90’ su 180’ come fatto nelle ultime due gare non è più accettabile.

Rimanendo in tema salvezza, alla Fermana dovrebbero bastare altri 5/6 punti per ottenere la permanenza in serie C. Di seguito l’elenco degli impegni delle pretendenti alla salvezza:

 

 

 

FERMANA:  FERALPI SALO’ – riposo – GUBBIO – riposo – PADOVA – Renate – FANO

SANTARC:   FANO – Vicenza – riposo – Feralpi Salò – RENATE – Mestre – RAVENNA

GUBBIO:      Ravenna – TERAMO – Fermana – TRIESTINA – Bassano – riposo – Padova

TERAMO:    TRIESTINA – Gubbio – RENATE – Samb – riposo – Fano – riposo – REGGIANA

FANO:          Santarcangelo – ALBINOLEFFE – Sud Tirol – MESTRE – Triestina – TERAMO – Fermana

VICENZA:    Renate – SANTARCANGELO – Mestre – PORDENONE – Ravenna – BASSANO - Albinoleffe  

 

  • Dall’elenco sono esclusi i recuperi con il Vicenza
  • In maiuscolo le gare interne mentre in minuscolo quelle esterne
Letture:1471
Data pubblicazione : 22/03/2018 12:31
Scritto da : Paolo Oriferi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications