Sport
Due eccellenze marchigiane unite per un sogno iridato: Nero Giardini main sponsor della Lube Volley al prossimo Mondiale per Club

“Abbiamo cercato questo connubio per molto tempo e con questo torneo che disputeremo in Polonia abbiamo finalmente trovato l'opportunità giusta per legarci a un'azienda molto importante il cui brand, un po' come il nostro, rappresenta non solo il territorio ma uno Stato intero”.

Non nasconde la propria soddisfazione Albino Massaccesi, amministratore delegato della Lube Volley, nell'ufficializzare la partnership, concretizzatasi dopo un lungo corteggiamento, con Nero Giardini, che sarà il main sponsor della società Campione d'Italia in carica al Mondiale per Club che si disputerà in Polonia dal 12 al 19 dicembre.

Due eccellenze marchigiane unite per un sogno iridato: Nero Giardini main sponsor della Lube Volley al prossimo Mondiale per Club

“Vedere il nostro marchio su una maglia così importante per noi è sempre una grande soddisfazione – spiega Enrico Bracalente, amministratore unico della B.A.G. Spa–Nero Giardini – perché le nostre società, così come altre imprese marchigiane di primo piano, sono importanti per il territorio. Siamo noi a tenere in piedi tutto ciò che circola attorno alla nostra nazione. Aziende come la Lube hanno fatto la storia della nostra regione e io ho sempre ritenuto che le realtà del nostro territorio vadano sostenute.

“Quella di collaborare con la Lube è una scelta voluta – continua Bracalente – inoltre, dal 2012 abbiamo deciso di internazionalizzare il nostro brand e questo tipo di sponsorizzazioni ci permettono di dargli sempre più visibilità. Teniamo al mercato polacco e cercheremo di sfruttare questa occasione per crescere in maniera importante anche lì”.

Una partnership, quella tra Nero Giardini e la Lube Volley, che non si esaurirà comunque solo nella competizione iridata perché il logo dell'azienda di Bracalente continuerà a fare bella mostra di sé sui color led a bordo campo durante le partite di campionato.

 

Lube che, dopo aver centrato nella scorsa stagione la doppietta Campionato-Coppa Italia ed essersi fermata solamente in semifinale di Champions League, parteciperà per la prima volta nella sua storia al torneo che assegna il titolo di campione del mondo per club. Un torneo che quest'anno cambia formula con otto squadre al via divise in due gironi da quattro; le prime due si qualificano per le semifinali in gara secca che metteranno in palio i posti per la finalissima.

La Lube è inserita nel gruppo A, quello unanimamente considerato il più difficile dagli addetti ai lavori, che si disputerà ad Opole, la città nella quale nel 2002 i cucinieri vinsero la loro prima e fin qui unica Champions League. Per le semifinali e la finale ci si sposterà invece a Cracovia in un'arena da 16.000 posti, la cornice ideale per un evento tanto importante.

Avversari della Lube nella prima partita della competizione saranno i campioni in carica del Sada Cruzeiro (12 dicembre alle 20:30), il giorno dopo sarà la volta del confronto con i polacchi dello Zaska, mentre giovedì 14 ci sarà la sfida con gli iraniani del Teheran.

“Teniamo tantissimo a questo torneo e portare con noi il nome di un'azienda così importante ci dà una motivazione supplementare – commenta il coach della Lube Giampaolo Medei -. Il livello tecnico del Mondiale per Club è molto cresciuto negli utlimi anni, sarà bello competere contro squadre di questo tipo e faremo di tutto per portare a casa il trofeo. Il nostro girone è sicuramente più complicato dell'altro, ma se vogliamo vincere il torneo dobbiamo battere tutti”.

 

Alla conferenza stampa ha preso parte anche una nutrita delegazione di giocatori della Lube, partendo dal capitano Dragan Stankovic e passando per i centrali italiani Enrico Cester e Davide Candellaro, lo schiacciatore americano Taylor Sander e il libero francese Jenia Grebennikov. Per tutti loro, così come per la società, sarà l'esordio assoluto in questa competizione.

Non sarà invece di certo la prima volta per l'opposto bulgaro Tsvetan Sokolov e per lo schiacciatore italo-cubano Osmany Juantorena, il giocatore più rappresentativo della squadra, che ha trionfato per quattro volte consecutive, dal 2009 al 2012, con la maglia di Trento: “E' senz'altro una competizione difficile e siamo inseriti in un girone molto tosto, ma così come ora stiamo parlando dei nostri avversari sono sicuro che loro staranno facendo altrettanto con noi – spiega -. Sono contento di partecipare e sono molto carico, queste sono opportunità da vivere fino in fondo perché non sai mai se e quando ti ricapiteranno: faremo di tutto per portare a casa il trofeo”.

 

Tre le maglie griffate Nero Giardini con cui la Lube affronterà la spedizione polacca, una rossa, una nera e una bianca: “E' una maglia molto pulita sul layout, con il logo che risalta sulla parte frontale e sulle due maniche – la presenta così Mirko Giardetti dell'area marketing della Lube -. Tra l'altro nel logo di Nero Giardini è presente la scritta “Made in Italy” con tanto di bandierina, che pensiamo si sposi bene con lo scudetto e la coccarda di detentori della Coppa Italia che già campeggiano sulla nostra divisa. E' senza dubbio una maglia molto gradevole e d'impatto, che ricalca quella che attualmente stiamo utilizzando nei prepartita in campionato e che sta riscuotendo grande successo”.

Nero Giardini - Lube: un binomio che ha tutto per essere vincente. Ora non resta che attendere l'insindacabile verdetto del campo!!

 

Medei_Bracalente_Massacesi

 

Medei_Bracalente_Massacesi_2

Stankovic

 

Maglia_Lube_Nero_Giardini_fronte

 

Maglia_Lube_Nero_Giardini_retro

Letture:2544
Data pubblicazione : 28/11/2017 13:58
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications