Sport
Fermana. Riprendono gli allenamenti e si inizia a pensare alla Poule Scudetto

Calato il sipario sulla regular season, è tempo per Mister Destro e i canarini di iniziare a pensare alla Poule Scudetto.

Fermana. Riprendono gli allenamenti e si inizia a pensare alla Poule Scudetto

“A Jesi abbiamo cambiato qualcosa sia come uomini sia come modulo, passando nel secondo tempo a una difesa a tre, come proviamo spesso in allenamento. Abbiamo alternato cose buone e altre meno, come ho detto anche domenica a fine gara, complice anche il fatto che la condizione non poteva essere ottimale – l’analisi del tecnico piemontese –Mi ero impegnato a dare la possibilità a tutti i ragazzi, specie a quelli che non avevano mai giocato o giocato pochissimo, di fare almeno l’esordio in Serie D. Mi sembrava un giusto premio e un meritato riconoscimento per il loro impegno e credo che abbiano fatto tutti bene quindi sono soddisfatto di quello che ho visto”.

“Abbiamo usato il periodo seguente alla vittoria del campionato anche per far salire qualcuno in tenuta atletica (Sene, Urbinati, Mandorino), preservando i diffidati dal rischio squalifica e dando nel contempo la possibilità a qualche ragazzo di rifiatare dopo il grande sforzo degli scorsi mesi. Avendo tirato, come si suol dire, la carretta per quasi tutto l’anno, soprattutto i più giovani avevano bisogno un po’ di staccare la spina. Non dimentichiamo che per alcuni era il primo campionato a questi livelli, è chiaro che ci possano essere un po’ di stress e tensione”.

Ravenna e Gavorrano saranno i prossimi avversari dei gialloblù, che scenderanno in campo al primo turno.

“Il Ravenna di Mister Antonioli ha fatto della solidità difensiva la sua arma mgliore. Con le sole 26 reti subite si è dimostrata una squadra pragmatica, abile a concedere pochissimo e poi ripartire, composta da giocatori importanti in ogni reparto, come i vari Mandorlini, Selleri, Graziani e, nonostante l’età, Innocenti. La vincitrice del girone D ha una buona storia e una discreta cornice di pubblico, siamo sicuri che sarà una gara tosta da affrontare – ha proseguito Destro - dal punto di vista dell’adrenalina e delle energie profuse loro vengono da una grande rincorsa, mentre noi negli ultimi venti giorni abbiamo un po’ spento i motori e per questo dovremo essere bravi a riaccenderli. Non vedo vantaggi da una parte o dall’altra, così come nel fatto di giocare subito oppure aspettare il secondo turno. In entrambi i casi ci sono pro e contro, che alla fine si equivalgono”.

“Per quanto riguarda la formazione, non sono uno di quei tecnici che al martedì ha già fatto le scelte – ha concluso il Mister – ho una mia idea, ma sarà come sempre la settimana a darmi le indicazioni giuste. Ci sono cinque giorni utili per tutti i ragazzi per mettersi in luce e far vedere come stanno. In questo momento, poi, pensiamo solo ed esclusivamente all’avversario che avremo di fronte per primo. Del Gavorrano parleremo quando sarà ora”.

 

Letture:1674
Data pubblicazione : 10/05/2017 09:19
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications