Sport
Fermana. Ripresa degli allenamenti dopo la "sbornia" promozione. Mister Destro: "Indimenticabile vedere tutta quella gente felice"

Torna sulla “notte magica” di giovedì sera il Mister canarino Flavio Destro.
Una coreografia da brividi, la pacifica invasione allo stadio Recchioni, una piazza Duomo gremita, cori e balli, foto e video: ognuno porterà dentro di sé un ricordo indelebile della grande impresa compiuta in questa stagione dai gialloblù, che giovedì si sono laureati campioni del proprio raggruppamento con ben quattro gare d’anticipo, dominando il girone F in maniera aritmetica ancora prima di scendere in campo.

Fermana. Ripresa degli allenamenti dopo la

“La scena che porterò per sempre nel cuore sarà il ricordo di tutta quella gente felice – sono le prime parole del tecnico – tante persone contente ed entusiaste per aver colto il risultato sportivo sognato, una città intera a combattere prima e poi a gioire al nostro fianco. Questo il flash che porterò per sempre nella mente: un'istantanea che ripaga di tanti sacrifici fatti da questi ragazzi straordinari. Ne è valsa la pena”.
Ora, a mente un po’ più fredda, trascorso qualche giorno rispetto alla festa promozione e onorata la Pasqua, è il tempo della consapevolezza: “A caldo non si riesce mai a metabolizzare bene tutto. Abbiamo sempre remato tutti uniti verso questo grande obiettivo che era nelle speranze di tutti, pur se i favori dei pronostici e le luci della ribalta erano altrove. Il plauso maggiore va di sicuro ai ragazzi, che hanno fatto una grandissima impresa vincendo un campionato difficilissimo, pieno di ostacoli e impegni – ha proseguito Destro – il merito più grande è stato di sicuro quello di non aver mollato mollare mai. L’anno scorso arrivammo alla semifinale di Fano con una squadra presa in corsa e in un momento difficile, a otto giornate dal termine: tutto quello che facevamo era accolto in maniera positiva e con entusiasmo. Ci fermammo a un passo dal sogno”.
“Vincere questo campionato è stato più difficile che centrare i play-off nella scorsa stagione – ha argomentato il Mister - da dicembre, quando abbiamo conquistato la vetta della graduatoria, fino alla vittoria di giovedì scorso, giorno dopo giorno aumentavano da parte di tutti la voglia, l’ansia e il desiderio di raggiungere questo obiettivo. Un obiettivo che non era scontato come si diceva in giro, basti pensare a ciò che è successo all’Alessandria in Lega Pro, che ha dilapidato un vantaggio cospicuo come lo era il nostro. Queste cose nel calcio succedono, di scontato non c’è niente: perdere due partite e sei punti è un attimo, poi l’entusiasmo si sposta dalla parte avversa ed è tutto più difficile. Noi siamo stati sempre bravi invece anche nel predicare calma e prudenza e nel tenere sempre alte attenzione e concentrazione".
“E ora come si ricomincia?” – incalzano i cronisti.
“Bisognerà vedere come stanno i ragazzi, giovedì li ho visti più in forma nei festeggiamenti post gara che in campo – si concede una battuta Destro -  a parte gli scherzi, lo spirito con cui affronteremo le nostre ultime tre partite sarà quello di cercare di onorare il campionato e di vincere. Ovviamente, dal momento che siamo esseri umani, probabilmente qualcosa di meno a livello di tensione ci sarà, però dovremo arrivare in fondo cercando di fare sempre il massimo e di dare tutto quello che avremo in corpo”.
"Ci saranno anche delle finali nella post season da affrontare con il giusto piglio – ha concluso il Mister - sicuramente cercherò, nei limiti del possibile, di far esordire tutti, premiando magari anche chi in stagione ha giocato meno. Domenica il nostro primo avversario sarà la Sammaurese. All’andata fu una bella partita che si concluse in pareggio. I romagnoli sono guidati dallo storico ex Protti: sono sicuro che i nostri tifosi, che hanno sempre speso belle parole per lui, faranno come sempre un acceso tifo per noi, ci saranno vicini e ci incoraggeranno dal primo all’ultimo minuto anche dopo la grande gioia della vittoria del campionato. Pensare al futuro è ancora prematuro. Ora ci concentreremo sul finire bene questo campionato, poi la società avrà il tempo di organizzarsi. La Lega Pro è un bellissimo campionato: sarà un onore per la Fermana e la città di Fermo misurarsi con tante belle realtà del panorama nazionale”.

Letture:2051
Data pubblicazione : 18/04/2017 18:11
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications