Sport
Fermana, festa grande in campo e sugli spalti. Contro il Romagna Centro finisce 2 a 2

Nella giornata che segna il suo ritorno tra i professionisti dopo undici anni, la Fermana non va oltre il 2 a 2 casalingo contro il Romagna Centro, facendosi rimontare due gol di vantaggio in una partita il cui risultato aveva comunque naturalmente perso di importanza dopo il pareggio del pomeriggio tra Matelica e Vis Pesaro, che aveva consegnato ai canarini l'aritmetica certezza della promozione in Lega Pro.

Per la Fermana si tratta comunque del diciottesimo risultato utile consecutivo (quattordici successi e quattro pareggi), con l'ultimo ko che risale al 23 novembre, poco meno di cinque mesi fa (3-0 a Matelica).

Fermana, festa grande in campo e sugli spalti. Contro il Romagna Centro finisce 2 a 2

Più di quanto successo in campo, però, il vero spettacolo lo ha offerto la Curva Duomo, incessante per tutti i novanta minuti nel suo sostegno alla squadra e nei festeggiamenti per questo agognato traguardo raggiunto.

Prima del calcio d'inizio la società ha premiato Alex Misin per le sue 100 presenze in gialloblù e c'è stato spazio anche per la sfilata di tutto il settore giovanile. Ma i veri protagonisti sono stati fin da subito i sostenitori gialloblù che, al momento dell'ingresso in campo delle squadre, hanno dato vita ad una spettacolare coreografia con torce e fumogeni.

La parola passa poi al campo e la partita si mette subito bene per gli uomini di Destro. All'ottavo minuto Gadda lancia in profondità Petrucci, l'esterno gialloblù punta il suo avversario in uno contro uno, rientra sul sinistro e fa partire un tiro su cui il portiere ospite non è esente da colpe.

Passano altri venti minuti senza particolari sussulti e la Fermana raddoppia al secondo tiro in porta, grazie a bomber Molinari, che prima si procura con bravura una punizione dal limite lavorando un bel pallone spalle alla porta e poi la trasforma con un bel tiro sul palo del portiere. Non poteva mancare in questa serata la firma del cannibale argentino (la quattordicesima in stagione), che con i suoi gol ha regalato una fetta importante di promozione ai gialloblù.

Ma proprio quando la partita sembrava mettersi sui binari migliori per la Fermana, all'improvviso il Romagna Centro rimette in discussione il risultato con un uno-due letale. Al '35 è Bussaglia ad inserirsi sull'out di sinistra tagliando bene alle spalle della difesa canarina e lasciando partire una conclusione di destro su cui Valentini non può nulla. Tre minuti più tardi è invece Gagliardi a pareggiare l'incontro con uno splendido tiro a giro dal limite dell'area sempre su suggerimento di Bussaglia.

La reazione della Fermana si concretizza in una pregevole azione in ripartenza al '42, ma D'Angelo non colpisce bene al momento del tiro e la palla si spegne sul fondo. Dopo due minuti di recupero l'arbitro fischia la fine del primo tempo e manda le squadre negli spogliatoi, con i gialloblù che escono dal campo tra i cori della loro curva che canta “Grazie ragazzi!!”.

Dopo il primo quarto d'ora della ripresa, trascorso senza particolari emozioni, Mister Destro opera una doppia sostituzione e cambia anche modulo: dentro Margarita e Cremona al posto di Misin e Molinari e la Fermana passa cosìdal 4-3-3 al 4-2-3-1. La migliore occasione, però, ce l'ha qualche minuto dopo il Romagna Centro, con una bella serpentina di Tola la cui conclusione viene respinta da Valentini.

Poco dopo Destro si gioca l'ultima carta inserendo Valdes al posto di D'Angelo, ma sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi con un'incornata di Maioli su calcio di punizione di Mazzavillani: Valentini risponde in tuffo plastico, ma il guardialinee aveva in ogni caso già segnalato la posizione di fuorigioco del difensore biancoazzurro.

Poco dopo ancora gli ospiti in avanti, ma la conclusione di Ferri, entrato da pochi istanti, si perde sul fondo. La Fermana mette un brivido alla difesa romagnola con un cross di Ipsas che Sarini toglie con qualche incertezza dall'incrocio dei pali.

E' sostanziamente l'ultima emozione della partita. L'arbitro fischia la fine dell'incontro dopo quattro minuti di recupero e poi c'è spazio solo epr la grande, meritatissima festa gialloblù.

 

Fermana: Valentini, Clemente, Ipsas, Gadda, Comotto, Ferrante, Petrucci, Mané, Molinari ('60 Cremona), D'Angelo ('73 Valdes) , Misin (60' Margarita) A disposizione: Bottaluscio, Maghzaoui, Sene, Musumeci, Di Pinto, Fazzini, All. Destro

 

Romagna Centro: Sarini, Ferrari, Paolini (62' Mazzavillani), Gori, Maioli, Brunetti, Tola, Pasquini (Ferri), Gagliardi, Prati ('54 Amati), Bussaglia A disposizione: Bissi, Magrini, Brigliadori, D'Elia, Tomassini, Battoloro, All. Muccioli

 

Marcatori: 8' Petrucci (F), 26' Molinari (F), 35' Bussaglia (RC), 38' Gagliardi (RC)

 

Letture:2028
Data pubblicazione : 13/04/2017 22:59
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications