Sport
La Fermana non si ferma più: Petrucci e Molinari stendono la Civitanovese nel derby

Torna a gioire di fronte al proprio pubblico la Fermana che, dopo oltre un mese di lontananza dal “Bruno Recchioni”, batte all'inglese la Civitanovese in un derby giocato davanti ad una considerevole cornice di pubblico (1179 spettatori, compresi abbonati e 79 ospiti).

La Fermana non si ferma più: Petrucci e Molinari stendono la Civitanovese nel derby

Dei "soliti" Petrucci e Molinari le marcature che nell'arco della prima mezz'ora hanno di fatto chiuso l'incontro nettamente in favore degli uomini di Destro, che hanno così infranto l'ennesimo tabù stagionale con un successo casalingo che mancava sotto il Girfalco da 44 anni.
"Dedichiamo questa vittoria alle vittime che ci sono state in questa settimana nel centro Italia, nuovamente sconvolto dal sisma e da nevicate fuori dall'ordinario. A loro, ai loro familiari, a tutte le persone in difficoltà isolate nelle case, senza acqua e senza luce, va il nostro pensiero come società e come squadra - ha esordito un soddisfatto DG Conti ai microfoni dei giornalisti - passando al calcio giocato, sapevamo sin dall'inizio della stagione che avremmo cercato di fare del nostro meglio per rispettare l'obiettivo societario di migliorare, se possibile, il piazzamento play-off dello scorso anno. Sapevamo che non sarebbe stato facile e che non lo sarà, visto che manca ancora moltissimo e non abbiamo fatto ancora nulla. Pensiamo anche però che la strada intrapresa sia quella giusta. Questo campionato, tra recuperi vari ed il ritiro del Chieti, che ha reso le squadre in numero dispari, non favorisce la concentrazione e vedrà di sicuro frequenti cambiamenti nella graduatoria. Per questo dovremo essere bravi anche noi come società a restare sempre sul pezzo e a mantenere alta l'attenzione, uniti e compatti come siamo stati fino ad oggi".
E' tutta a favore dei padroni di casa la cronaca del derby tra canarini e rivieraschi: nessun turnover per i gialloblù che scendono in campo con il solito 4-3-3 in cui Forò prende il posto dello squalificato Misin e Margarita quello dell'influenzato D'Angelo.
A rispondere una giovanissima Civitanovese che, agli ordini del neo mister Cevoli, schiera due soli over (Calvarese e Tortelli,) ma di certo non si mostra arrendevole e inesperta come si poteva erroneamente pensare.
La Fermana inizia a spron battuto cercando di rimanere più alta possibile: le due marcature di Petrucci, lesto a bruciare Ferrieri, e Molinari, dribbling e rasoiata a fil di palo, entrambi imbeccati da Margarita, consentivano ai canarini di mettere sul velluto la contesa, che nella seconda frazione scendeva di ritmo e intensità, in totale controllo e senza rischi di sorta.
"Era una partita difficile e sentita, ci tenevamo a far bene, ma nessuno guarda la classifica - il commento di Mister Destro in sala stampa - Abbiamo fatto una buona gara. Stasera ci godiamo questa vittoria, abbiamo approcciato bene non cadendo nell'errore di sottovalutare l'incontro. I ragazzi sono stati bravi e l'hanno interpretato nella maniera giusta, con due gol subito nella prima frazione. Nella ripresa abbiamo cercato di gestire viste le diffide e l'impegno ravvicinato. Domani mattina dobbiamo ricominciare subito a lavorare per ritrovare concentrazione ed energie. Mercoledì ci sarà il recupero della gara con il San Nicolò, squadra tra le più attrezzate del girone che, non avendo giocato, sarà di certo più fresca di noi. Un altro impegno tostissimo".
A fargli eco poco dopo anche il capitano Comotto: "Una gara importante, un derby sentito che non era facile aggiudicarsi. I nostri giovani avversari, pur senza creare troppi pericoli, hanno lottato su ogni pallone e corso veramente tanto. Bravi noi a non distrarci e non concedere nulla, affrontando la gara come l'avevamo preparata, partendo forte e orientando il risultato per poi, con un pizzico di esperienza in più, controllare l'andamento senza concedere nulla. Da domani testa al difficile impegno di mercoledì. Siamo contenti e ringraziamo tantissimo i nostri tifosi che anche oggi ci hanno incitato dal primo all'ultimo minuto: il sogno di ogni giocatore è giocare in uno stadio pieno. La città di Fermo sta rispondendo bene, questo ci fa davvero piacere e speriamo di portare sempre più gente a tifare per questi colori".

 

FERMANA (4-3-3): Valentini, Clemente, Ispas, Forò, Comotto, Bossa, Petrucci (17'st Valdes), Mane (11'st Marti), Molinari (26'st Cremona), Margarita, Urbinati. A disposizione: Torresi, Maghzaoui, Ghiani, Ferrante, Gadda, D'Angelo. Allenatore: Flavio Destro.
CIVITANOVESE (4-1-4-1): Ferrieri, Calvarese, Vallorani, Cichella, Marengo (30'st Sindaco), Tortelli, Mancinelli, Speranza (45'st De Marchi), Battisti, Rapagnani (34'st Cesca), Maresca. A disposizione: Busatto, Di Natale, Pacini, Marziali, Lelli, Olivieri. Allenatore: Roberto Cevoli.
ARBITRO: Sig. Marco Acanfora della sezione di Castellammare di Stabia.
ASSISTENTI : Sigg. Stefano Montagnani della sezione di Salerno e Rosario Caso della sezione di Nocera Inferiore.
RETI: 6'pt Petrucci, 33'pt Molinari.
AMMONITI: Clemente (16'st, gioco falloso), Cichella (41'st, gioco falloso).
CORNER: 3-2
RECUPERO: 1'+3'.

Letture:1688
Data pubblicazione : 23/01/2017 09:23
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications