Politica
Porto Sant'Elpidio. La sinistra radicale sceglie Franchellucci. Mdp: "Miopia politica consegnare la seconda città del Fermano alla peggior destra"

Oggi si chiude la campagna elettorale per il ballottaggio di Porto Sant'Elpidio: domenica gli elettori saranno chiamati alle urne per scegliere tra il sindaco uscente Nazareno Franchellucci e lo sfidante Giorgio Marcotulli.

A sostegno di quest'ultimo ieri e mercoledì sono arrivati in città due volti noti della politica nazionale, Alessandra Mussolini e Giorgia Meloni, una circostanza certamente non sfuggita all'area politica a sinistra del Pd. Il coordinamento regionale di Articolo 1 - Mdp, partito che pure non ha preso parte alla competizione elettorale del primo turno, ne ha approfittato per esprimere il suo esplicito sostegno a Franchellucci

Porto Sant'Elpidio. La sinistra radicale sceglie Franchellucci. Mdp:

"Se a sostegno di Marcotulli sono accorse Giorgia Meloni ed Alessandra Mussolini, noi non abbiamo dubbi. Sappiamo da che parte stare: dall’altra - comincia così la nota di Mdp-. Per questo invitiamo tutte le forze della sinistra, tutte quelle persone che credono ancora in quei valori democratici e progressisti, a sostenere domenica, giorno del ballottaggio nella città di Porto Sant’Elpidio, Nazareno Franchellucci".


"Nonostante la nostra forza politica non si sia presentata col proprio simbolo alle scorse elezioni amministrative, sentiamo il dovere di ribadire, qualora ce ne fosse bisogno,  che sarebbe una grandissima dimostrazione di miopia politica consegnare la seconda città del Fermano alla peggiore destra, per cui abbiamo scelto di non restare indifferenti - prosegue la nota -. Certamente col Sindaco uscente ci sono e restano delle divergenze politiche ed amministrative che andranno limate, chiarite e discusse, ma siamo certi che la soluzione non può essere quella di cedere le chiavi della città a Marcotulli".


"A Porto Sant’Elpidio chiediamo di tornare a votare per il ballottaggio di domenica e confermiamo la nostra volontà, in altre sedi e ad altri livelli, di cercare la ricomposizione di un centro sinistra alternativo che si faccia carico delle esigenze delle amministrazioni e che capisca le necessità di un Paese lacerato e dilaniato dalle disuguaglianze, certi che lo stesso Franchellucci saprà lavorare per questo obiettivo - si legge ancora nella nota -. Come ad Ancona e come a Falconara, Articolo Uno Mdp, con profondo senso di responsabilità, chiede di sostenere i candidati di centrosinistra contro quelli di centrodestra".

Letture:1658
Data pubblicazione : 22/06/2018 09:14
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • SOCRATE

    25-06-2018 16:02 - #3
    I due commenti, pur sarcastici, risultano giusti e, purtroppo, attinenti alla vocazione storica della così detta "sinistra" al suicidio politico o fare da appoggio a qualcuno. Negli anni ci sono stati "innamoramenti" fatali. Da Sinistra Arcobaleno a Prodi al PRC poi scisso in PDCI, Ferrando, SEL e svenduto da Bertinotti per una poltrona molto “sciccosa” e molto altro, per giungere alla attuale IRRILEVANZA politica e numerica, con grande goduria della destra, dei cinque stelle e di parte del PD. Si proprio quel PD la cui classe dirigente, sia locale che nazionale sembra fatta di esseri inanimati che recitano un ritornello imparato a memoria o peggio, è fatta solo di "opportunità" di lavoro per.... loro stessi. Quel PD che invece di essere da traino agli altri partiti è la zavorra e la inconcludenza anche in termini di opposizione, con personaggi imbarazzanti che ancora oggi pensano di dettare la linea del partito con risultati devastanti, come a Montegiorgio dove una manica di ragazzotti molti dei quali alla prima esperienza ha surclassato la così detta "ridicola macchina da guerra del PD". Oggi, nonostante la sconfitta in roccaforti inattaccabili quali Siena, Imola solo per citarne alcune, i maggiorenti hanno detto che il PD perde anche senza Renzi ! Ma ci siete o ci fate ? La conclusione è semplice con questa classe dirigente il PD è destinato all'estinzione. ! Cosa fare ? Semplice rimboccarsi le maniche, AZZERARE la attuale classe politica, lavorare dal basso, ricostruire con difficoltà un patrimonio di credibilità con altre figure piuttosto che le attuali figurine e ricompattare la sinistra in un unico soggetto politico, dove le sfumature sono il sale della discussione e non il motivo di scontro quotidiano e di scissione. Renzi ed i Renziani hanno fatto il loro tempo, i Giovani Turchi possono tranquillamente trasferirsi in Turchia e per gli altri ??? Bheee io speriamo che me la cavo .....!!!!
  • Potere al Popolo? Comunisti? Battete un colpo...

    25-06-2018 15:23 - #2
    Art. 1 Mdp, pochi sanno di cosa si tratta ma ai molti sarà chiaro che alla fine per quanto vogliano prenderne le distanze sono sempre subalterni al PD. Potere al Popolo che ha da dire? PRC e PDCI ormai scomparsi, eppure parliamo di Porto Sant'Elpidio, principale centro lavorativo del Fermano. E Sinistra Italiana? Il PD, salvo qualche oasi come appunto PSE, non sta messo bene. Ma la sinistra e i comunisti o sono ormai scomparsi, oppure gratta gratta restano subalterni al PD e alla politica nefasta di appoggio al centrosinistra "per battere il centrodestra", la stessa politica che lia ha prima messi al margine e poi azzerati.
  • domanda domandosa

    22-06-2018 18:57 - #1
    Alla luce delle ultime recenti ed innovative lungimiranti scelte operative fatte dalle menti pensanti (Si va be'....lasciamo stare) della sinistra progressista più o meno radical chic in sede nazionale..... mi domando se questa involuzione politica che vede deteriori ripiegamenti tattici a vantaggio di piccoli esponenti menscevichi non sia un grave errore strategico.... ma non importa, comunque vada, potrete sempre dire che la storia vi darà ragione! D' altra parte da due secoli in qua la scusa vi viene bene...
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications