Politica
Porto Sant'Elpidio. Felicioni presenta i suoi 48 candidati e va all'attacco di Franchellucci: "Alcune colate di asfalto e inchiostro non fermano la volontà di ridare dignità alla città"

Un Bar Aragno gremito ha ospitato ieri pomeriggio la presentazione dei candidati delle tre liste che sosterranno la candidatura di Alessandro Felicioni a sindaco di Porto Sant'Elpidio.

Porto Sant'Elpidio. Felicioni presenta i suoi 48 candidati e va all'attacco di Franchellucci:

“Oggi siamo qui per presentare delle persone accomunate da un sogno, tutte impegnate e convinte del fatto che si possa cambiare Porto Sant'Elpidio – ha commentato il commercialista – e che si possa mettere al centro di tutto l'interesse del paese e per il paese, piuttosto che quello di pochi”.

48 nomi (29 uomini e 19 donne) compongono le tre liste del Laboratorio Civico, ognuna delle quali, ormai è noto, è connotata da un colore: verde, blu e arancio.

“I miei candidati non si toccano: sono orgoglioso di loro e li difenderò fino alla morte – le parole di Felicioni -. Li ho scelti uno per uno e ho voluto conoscere le loro motivazioni e ciò che li ha spinti ad essere qui. La squadra è vincente ed è quanto di meglio potesse offrire la società civile per un impegno in politica. Sono persone che hanno costruito la loro vita, la loro credibilità, la loro storia a Porto Sant'Elpidio: ognuno di loro può dare e dimostrare qualcosa”.

 

La campagna elettorale è ormai entrata nel vivo; mancano appena tre settimane al 10 giugno e tra i candidati sindaci ci sono già stati due confronti, nel secondo dei quali, quello di giovedì sera organizzato dalla Cna, Felicioni è stato di gran lunga colui che ha attaccato maggiormente il sindaco uscente Franchellucci. Anche in questa occasione i toni utilizzati nei confronti del primo cittadino e della sua cerchia non sono certo dei più morbidi: “Chi fino a qualche mese fa era sicuro di partecipare al solito incontro di wrestling, con colpi e calci coreografici ma finti e un risultato finale già programmato, trova qualcuno che non sta al gioco, che viaggia fuori dagli schemi e quindi non è prevedibile – spiega il leader civico -. Questi signori e i loro lanzichenecchi stanno cercando di impedire il cambiamento di Porto Sant'Elpidio, ma non hanno capito che la gente non è stupida ed è stanca di tutto ciò. Questa è una miscela esplosiva innescata dalla situazione in cui versa il paese e dalle nefandezze che abbiamo trovato e posto alla loro attenzione. Non hanno capito che colate di asfalto e di inchiostro non possono fermare la verità delle cose e la voglia di ridare a Porto Sant'Elpidio una dignità da troppo tempo perduta. La politica del panem (poco) et circenses (senza fattura) è finita”.

 

Quello che si appresta ad affrontare il rush finale di questa campagna elettorale è quindi un Felicioni molto carico, forte del sempre maggiore entusiasmo e curiosità che la sua candidatura e il suo gruppo di lavoro stanno raccogliendo: “Al di là della nostra inesperienza e dell'impossibilità di un qualche confronto con il passato – sottolinea il leader civico - a noi sembra che la campagna elettorale stia andando molto bene. Giorno dopo giorno avvertiamo sempre maggiori consensi e questo ci lascia ben sperare”.

 

Dopo l'appuntamento di mercoledì scorso nel quartiere di Marina Picena e relativo al nord della città, la campagna di Felicioni proseguirà ora con altri due incontri, in programma il 23 maggio al Centro Polivalente La Piccola (in cui si parlerà del centro cittadino e dei quartieri Corva e Cretarola) e il 30 maggio presso la sede della Croce Verde (in cui si affronteranno tematiche relative alla zona sud). Incontri coordinati dal gruppo tecnico che si occupa dell'area “governo del territorio”, il cui portavoce è l'architetto Andrea Tartuferi; un gruppo composto da una serie di ragazzi, alcuni candidati nelle liste e altri no, che negli ultimi mesi si sono impegnati in un'importante attività di programmazione: “Sono degli incontri dedicati ad illustrare i nostri programmi e le nostre aspettative per la gestione del territorio – spiega Felicioni –. L'idea è quella di prendere in considerazione sia aspetti di primaria importanza e di contingenza, relativi alla viabilità, all'arredo urbano e alla miglior fruizione dei luoghi pubblici, sia un discorso più ampio di visione complessiva della città, con l'obiettivo di ridare una coesione a Porto Sant'Elpidio, che oggi sembra costruita seguendo differenti e spesso inconciliabili aspetti urbanistici: diverse zone, infatti, non danno l'idea di un unicum, di un paese e di una visione complessiva".

 

Infine, anche una battuta anche sulla questione del dibattito organizzato da Cgil e Cisl, con la decisione dei sindacati di non invitare il candidato di CasaPound Francesco Pacini, reo di essere esponente di un partito che si richiama all'ideologia fascista. Felicioni e il suo gruppo si sono espressi in maniera molto chiara sulla propria pagina facebook e oggi il candidato sindaco ribadisce la sua posizione: "Da candidato che guarda solo all'amministrazione del paese e che non esprime nessun vincolo e nessun pregiudizio ideologico da una parte o dall'altra, penso che, nel rispetto dello statuto e delle prerogative del sindacato, e quindi della sua impossibilità di convocare tutti e cinque i candidati, sarebbe stato più elegante non organizzare per nulla il confronto. Noi in ogni caso non parteciperemo perché non ci sembra corretto che in un'occasione di confronto e di visibilità per illustrare i propri programmi manchi uno dei concorrenti".

 

Candidati_Franchellucci_2

 

Letture:3414
Data pubblicazione : 20/05/2018 16:43
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications