Politica
Il Movimento 5 Stelle non parteciperà alle elezioni provinciali. "Casta che elegge casta, il contrario della nostra idea di democrazia"

Domenica 18 dicembre i sindaci e i consiglieri dei Comuni del Fermano saranno chiamati a votare per il rinnovo degli organi della Provincia di Fermo. Come abbiamo spiegato ieri nell'articolo sulla conferenza stampa di presentazione della candidatura a presidente del sindaco di Monte Urano Moira Canigola, si tratta di elezioni di secondo grado previste dalla normativa vigente in materia (nello specifico la legge 56/2014, la cosidetta Legge Delrio).

Il Movimento 5 Stelle non parteciperà alle elezioni provinciali.

Oggi pomeriggio il Movimento 5 Stelle Fermano ha annunciato che non parteciperà a queste consultazioni, né presentando effettivamente dei propri candidati né esercitando il diritto di voto che spetta ai propri consiglieri comunali.

E' questa la posizione che emerge nella nota stampa diffusa da Mirko Temperini, Capogruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Fermo, e firmata dagli altri consiglieri pentastellati della nostra provincia (Marco Mochi a Fermo, Alessandro Quinzi e Danilo Santini a Monte Urano, Endrio Pavoni a Montegranaro, Marco Fioschini e Massimo Spina a Porto Sant'Elpidio).

"Il Movimento 5 stelle non si candiderà e non voterà alle prossime elezioni del presidente della Provincia e del consiglio provinciale di Fermo - si legge nella nota -. Una decisione, questa, presa in piena coerenza con la linea programmatica del Movimento 5 Stelle, che fin dalla sua nascita ha proposto l'abolizione delle province, in quanto rappresentano un ulteriore 'poltronificio' utile a piazzare politici, parenti, e amici. In Parlamento ne abbiamo proposto l'abolizione con l'affidamento di maggiori competenze e risorse, anche in termine di personale da riassorbire, ai comuni, ma la proposta è stata boicottata da tutti i partiti, nessuno escluso. Le province non sono state abolite dalla legge Delrio. Esistono ancora oggi, ma il loro ruolo e' ancora più confusionario rispetto a prima e i cittadini sono stati inoltre 'derubati' anche della possibilità di poter scegliere i propri Consiglieri provinciali tramite elezione diretta. A nominarli saranno infatti i sindaci ed i consiglieri comunali di tutti i comuni del comprensorio provinciale, chiamati a votare fra loro stessi: casta che elegge casta. L'opposto della nostra idea di democrazia. Per questo motivo non abbiamo mai presentato una lista e mai parteciperemo alle elezioni provinciali".

Letture:1923
Data pubblicazione : 13/12/2016 16:37
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications