Politica
Fermo al voto. L'ultima proposta del Movimento 5 Stelle prima del voto: “Rivedere la pratica dell'assegnazione degli appalti al massimo ribasso”

“Ultima proposta per una città a 5 stelle riguarda l'assegnazione degli appalti in materia urbanistica. Il Movimento vuol portare una soluzione al problema posto della pratica del ‘massimo ribasso’. Sistema che più volte ha voluto dire assumersi il rischio di offerte anomale o della pratica delle varianti in corso d'opera spesso più costose dell'opera stessa”. Inizia così l'ultima delle quattro proposte per la città lanciata dal Movimento 5 Stelle e dal candidato sindaco Marco Mochi.

Fermo al voto. L'ultima proposta del Movimento 5 Stelle prima del voto: “Rivedere la pratica dell'assegnazione degli appalti al massimo ribasso”

“Una amministrazione trasparente – spiega il Movimento 5 Stelle - come sarà la nostra, introdurrà, nel proprio ordinamento degli appalti, regole innovative. Progetteremo una duplice scala di valutazione dell'offerta: da un lato l'offerta economica e dall'altro daremo centralità a criteri come la qualità, le considerazioni ambientali, gli aspetti sociali e l’innovazione. L'offerta poi non dovrà eccedere una soglia massima di ribasso ma potrà prevedere miglioramenti da apportare all'opera e meglio se tali vantaggi siano per la popolazione tutta, ad esempio con maggiori opere di urbanizzazione. Chiaro deve essere che le opere pubbliche saranno, il più possibile, progettate dagli uffici comunali e l'appalto sarà solo relativo alla realizzazione delle opere stesse. Questo anche per evitare che, come accaduto in passato, ci sia il malcostume di consiglieri comunali che votano varianti proposte su progetti di propri studi di progettazione o che si dicano contrari a progetti di altri per il solo fatto di non averle progettate loro. Di idee concrete e realizzabili potremmo parlarne ancora a lungo, spetta solo a voi darci modo di farlo. A riveder le stelle!”

Letture:3879
Data pubblicazione : 29/05/2015 09:35
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • Luigi Montanini

    29-05-2015 13:44 - #2
    Proposta interessante ma tardiva. Già fatto dalla precedente amministrazione con delibera di Giunta n. 412 del 16/10/2012 avente ad oggetto: "Atto di indirizzo volto a rafforzare l'applicazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa e a favorire l'accesso delle piccole e medie imprese negli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture".
  • Paolo Bartolomei

    29-05-2015 10:09 - #1
    Bravo Mochi !! Oltre al problema delle necessità delle costose varianti in corso d'opera (che spesso vanno a vantaggio degli stessi studi professionali dei consiglieri comunali che votano la variante progettata da loro), c'è anche il problema della scarsa qualità dei lavori fatti, che costringono ad altrettanto costose e frequenti manutenzioni. Basta prendere l'esempio visibile dell'asfaltatura delle strade: si rompe subito dopo pochi anni perché le gare pubbliche fanno vincere chi offre il massimo ribasso, cioè il prezzo più basso. E le imprese, pur di avere un margine di guadagno per sopravvivere, impiegano materiali più scarsi. Cosi si ottiene un risparmio illusorio, perché poi i lavori vanno rifatti più spesso!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications