Politica
Elezioni provinciali: l'appello della lista "Un Grande Fermano" a Consiglieri e Sindaci

Il coordinamento della Lista Civica "Un Grande Fermano" ribadisce che, a differenza di chi voleva l'unità con il PD e con il candidato presidente Cesetti, ha sempre cercato di raggiungere l'unità dei moderati. La democrazia impone il rispetto di alcune regole fondamentali: chi vince le elezioni governa, chi le perde deve svolgere una funzione fondamentale che è quella del controllo e della proposta.

Elezioni provinciali: l'appello della lista

Se questa basilare funzione (controllo) non viene svolta, perché maggioranza e opposizione "inciuciano", i cittadini non sono adeguatamente tutelati! Ribadiamo il "no" alle larghe intese che vanno contro gli interessi dei cittadini. Ci rivolgiamo a Sindaci e Consiglieri, ai quali chiediamo il loro consenso, perché siamo convinti che chi ha creato i problemi che abbiamo sotto gli occhi non ha la capacità di risolverli( basti pensare ai danni provocati dai lavori fatti dalla provincia sui fiumi: 11 ponti lesionati di cui quattro caduti). Pertanto confermiamo il nostro impegno per la viabilità del fermano, la tutela dell'ambiente (rischio idrogeologico), un progetto integrato che valorizzi l’agricoltura, il turismo e l’ambiente, un progetto di marketing condiviso per rilanciare il Brand del fermano ed il turismo. Ai Sindaci della Valdaso diciamo che condividiamo le loro aspirazioni e chiediamo l'appoggio al nostro candidato Presidente Giampiero Gallucci, che s'impegna e s’impegnerà a sostenere i loro progetti, ed in particolare il biodistretto della Valdaso. Vogliamo tranquillizzare la Confindustria Fermo (anche il nostro candidato presidente è disponibile ad un incontro) sul fatto che se Gallucci dovesse risultare vincente partirebbero rapidamente i lavori per l'ammodernamento della viabilità del fermano (Variante fermo, Variante Amandola, ecc.) e ci sarebbe un impegno forte e deciso per la mobilità dolce (pista pedonale e ciclabile Mare-Monti), per l'organizzazioni di manifestazioni turistiche-sportive che porterebbero decine di migliaia di presenze turistiche sul territorio. Sfidiamo gli altri concorrenti alla presidenza della provincia ad un confronto pubblico perchè, anche se i cittadini non hanno più il diritto al voto!!!!, hanno comunque il diritto di conoscere i programmi dei vari candidati. Venerdì 10 ottobre si terrà l'assemblea pubblica della lista "Un Grande Fermano" alle ore 21.30, presso l'ex stazione ferroviaria di Molini Girola, per incontrare la cittadinanza fermana e presentare il programma elettorale.

Letture:2423
Data pubblicazione : 08/10/2014 10:30
Scritto da : Il Coordinamento provinciale Lista "Un Grande Fermano"
Commenti dei lettori
15 commenti presenti
  • Gmfm

    10-10-2014 22:02 - #15
    Caro Mario=Fabio=Mirko=GIORGIO la gente il cambiamento l'ha ottenuto qualche hanno fa, mettendo a riposo dinosauri della politica fermana x la provincia non si preoccupi regnerà ancora cesetti, almeno fino al prossimo appuntamento elettorale
  • Mario

    10-10-2014 16:19 - #14
    Dal giornale ho appreso che l'incontro della lista con i cittadini si sarebbe dovuto fare a Molini Girola ma non c'è stato per mancanza candidati, prima la sbandierano e poi non la fanno. Se votassero i cittadini questa gente non avrebbe un voto, ma si votano tra di loro, a questo punto siamo arrivati e voi la chiamate democrazia? Ci si riempie la bocca con VOGLIA DI CAMBIAMENTO e Gallucci vorrebbe essere questo?????????? Ma lasciate perdere, si deve avere anche il coraggio di dire basta !!!!!!!!!!!!!!
  • Xfabio

    10-10-2014 14:43 - #13
    Ancora le zone B ..Gallucci insieme al partito che rappresenta L'UDC ha deciso di votare la variante alle zone B perché si diminuivano le aree edificabili e si dava la possibilità a qualche privato di realizzare la casa per i propri figli . Se non sbaglio chi era in conflitto di interessi era assente alla votazione, mentre Gallucci era presente ha votato e si è preso le sue responsabilità in linea con il nostro gruppo. Io ho votato e sostenuto Gallucci nel 2011 e continuerò a farlo perché è una persona sincera e onesta. Ma soprattutto non sopporto chi denigra l'ingiustamente le persone, senza cognizione di causa.
  • fabio

    09-10-2014 21:27 - #12
    ha ragione mirko, basta vedere quello che ha fatto gallucci in consiglio comunale sulle zone b, ha votato a favore, essendo libero professionista geometra . votate chi vi pare ma non gallucci.
  • ma quali juchitti

    09-10-2014 20:54 - #11
    1° li juchitti alle provinciali li fa cesetti quando fa l'accordi co ceroni e viceversa, perchè il primo è ambizioso e vole primeggià il secondo non vole fa cresce nessun altro ... 2° se non ricordo male l'udc a Fermo dopo l'uscita de Lanciotti e co. dal partito se dava per spacciato, invece Gallucci e le sue tre liste è riuscitu a piglià quasi l'11% ( prima pigliava 5% ). 3° gallucci dopo l'amministrazione Fedeli è stato sempre all'opposizione, QUALI POLTRONE ???? non è mai passato durante il mandato elettorale dall'altra parte rispettando chi lo ha votato; quello che me sorprende è che ce la pigliamo con chi cerca di comportarsi correttamente; dobbiamo invece facce una domanda dove stanno tutti quelli che hanno votato la Brambatti e Buondonno ? oppure il nuovo .... la Rutili .... A Fermo abbiamo la capacità di distrugge tutto e tutti poi magari alle prossime comunali candidiamo Cesetti a Sindaco ... bravi complimenti ... a Fermo è tutti stupiti abbiamo bisogno di un personaggio de fori ... rpulitu a novo ... ma daye mpo' !!
  • non se pò fa li juchitti

    09-10-2014 17:22 - #10
    Gallucci candidato a presidente della provincia non è cambiamento e ne rinnovamento, è solo il tentativo maldestro di Di Ruscio & co. di lanciargli la volata a candidato sindaco a Fermo, dove nel 2011 fu un fiasco perchè se non ricordo male prese circa il 10%. l'UDC predica bene ma razzola male, e si allea indistintamente con la sinistra o la destra solo per le poltrone. Capito mi hai?
  • Pancrazio

    09-10-2014 14:36 - #9
    Mio nonno diceva che le chiacchiere fa li pidocchi al voto di sfiducia alla brambatti : n. Consiglieri udc 3 presenti 3 voti contrari 3 ... Non mi sembra che gli altri gruppi dell'opposizione fossero al completo ... Allora di cosa parliamo. Un sindaco non cade per il voto contrario ad una semplice delibera, ma solo in caso di sfiducia o non approvazione del bilancio. Ma il sindaco finché ha numeri per governare sta al suo posto. Poi se ce l'avete con Gallucci liberi di farlo .. Ma non raccontate Cavolate. L'udc a Fermo ha sempre operato con competenza e attenzione nell'assoluto rispetto e interesse della città
  • è l'udc di Gallucci a tenere a galla la Brambatti con Romanella e Massucci

    09-10-2014 11:42 - #8
    A Fermo c'è ancora la Brambatti per colpa dell'udcdi Gallucci e di Romanella e Massucci, sempre pronti con l'aiutino quando non c'erano i numeri e non mi venite a raccontare balle, esclusi i cugini. Sono in maggioranza con il PD altro che storie.
  • xmirko

    09-10-2014 09:39 - #7
    e chi sarebbe il meglio marcozzi/ceroni ..ma fammi il piacere... gallucci ha fatto sempre il suo dovere, nel rispetto del suo mandato, sempre conferitogli dagli elettori e non da incarichi partitici.. un conto è la competizione elettorale dove ogni candidato risalta le proprie caratteristiche e i difetti degli altri, un conto è amministrare. Dopo che la gente ha scelto democraticamente i propri rappresentanti, questi hanno il compito di amministrare nell'esclusivo interesse della popolazione; lo stesso deve fare l'opposizione migliorare, se possibile, le cose buone che si propongono ed opporsi a quelle ritenute lesive o inopportune ecc. questo secondo me è un comportamento responsabile e gallucci questo lo fa .. forse senza tanta pubblicità .. cosa quest'ultima, a cui qualcun altro tiene particolarmente .. tutto il resto sono solo chiacchiere ....
  • mirko

    08-10-2014 22:58 - #6
    gallucci e' il fanta tecnico d'opposizione in comune che sta con l'amministrazione brambatti, adesso mandiamolo pure in provincia a fare il fantatecnico d'appoggio a cesetti......ma vogliamo scherzare oppure e' ota di dare una ripulita? 25-30anni in consiglio comunale a fare cosa, a curare quali interessi? basta.....votate di meglio......
  • Gallucci è minestra riscaldata.

    08-10-2014 19:06 - #5
    Se presenti come candidato presidente Gallucci non vuoi mettere che è una minestra riscaldata? Qual'è il rinnovamento, Gallucci da 30 anni in consiglio comunale, assessore e consigliere provinciale, ma dai ........
  • Carlo L.

    08-10-2014 17:23 - #4
    Credo che qualche precisazione vada fatta circa la necessità di cambiamento sollecitata nel post n°1, fare di tutta erba un fascio è sbagliato. Dunque Cesetti è stato assessore e Sindaco di un piccolo Comune negli anni ’80, prima nel partito repubblicano poi comunista, negli anni ’90 è stato 3 volte deputato del PDS, poi Ds, negli anni 2000 è stato candidato sindaco a Fermo e in poi in Regione con i Verdi, nel 2009 è stato eletto Presidente in provincia con SEL ed è stato eletto grazie a a quegli accordi segreti, meglio conosciuti come inciuci, tra parte del centro destra e parte della sinistra accomunati solo dall’obiettivo di non far vincere Di Ruscio. Bè, concordo che con questo passato non è certo il nuovo, è un candidato buon per tutte le stagioni. Gallucci è è stato consigliere comunale a Fermo, nel 2009 è stato eletto consigliere provinciale e nel 2011 è stato candidato Sindaco a Fermo ma non eletto. La Marcozzi è stata eletta nel 2009 consigliere provinciale e nel 2011 eletta consigliere comunale a Sant’ elpidio a Mare. Ora dire che i tre candidati Presidenti siano tutti uguali non mi sembra proprio esatto. Aggiungo che è meglio riflettere bene prima di esprimere valutazioni sul nuovo e sul vecchio, prima o poi questa ubriacatura del cambiamento dovrà passare. Se il nuovo è rappresentato da Bagalini e Nicolai del PD, credo che a Fermo dobbiamo rimpiangere gli Emiliani, De Minicis, Petrelli, Macchini, e chi ha memoria anche l’avv. Agnozzi !!!! Ritengo che i candidati vadano valutati per quello che hanno fatto e per quello che dicono di voler fare, salvo poi verificare quanto viene realizzato verificando nel tempo il loro comportamento anche personale. Ora a me sembra che di questi tre candidati: Cesetti, Gallucci, Marcozzi, il primo non dovrebbe essere votato ( si tenga conto che questa volta votano i Sindaci e i Consiglieri in carica) non perché rappresenta indubbiamente il vecchio della politica, preciso che per me il vecchio è rappresentato dai trasformisti, quegli uomini buoni per tutte le stagioni e come già detto Cesetti lo è, ma perché Cesetti lascia una provincia decisamente più malconcia di come lo ha trovata, una viabilità distrutta nonostante abbia speso risorse economiche importanti, lascia una provincia che nonostante sia una delle più piccole d’Italia ha manifestato nei suoi confronti un tale dissenso da far nascere 5 liste con tre candidati presidenti. Se dovesse essere costituita ora, la Provincia di Fermo non nascerebbe mai !!! La Marcozzi non ha certo un curriculum come Cesetti, di questa candidata non conosciamo particolari note degne di rilievo, è stata consigliere provinciale per 5 anni senza aver proposto mai nulla e senza aver mosso nessuna critica o proposta mentre il presidente Cesetti operava indisturbato alla guida della provincia. Alla fine il suo partito addirittura a chiesto di fare una lista unica con il PD e Cesetti presidente. Credo che basti per non votarla. Gallucci, a Fermo lo conosciamo tutti, più volte consigliere comunale, ed è vero quando gli viene mossa la critica di essere troppo disponibile nei confronti della attuale amministrazione comunale, che non merita alcun aiuto. In questa vicenda della provincia ha raccolto l’invito a candidarsi presidente da tanti Sindaci e consiglieri comunali che mal sopportano e non condividono gli inciuci tra la destra e la sinistra finalizzati solo ad occupare qualche poltrona, comprese quelle più importanti ad Ancona e Roma bloccando così di fatto qualunque cambiamento. Ecco perché questa lista ha una sua importanza e dovrebbe essere sostenuta da tutti quei Sindaci e consiglieri che non si riconoscono in questo nuovo modo di fare politica. I veri elettori civici e liberi presenti in provincia che hanno a cuore la buona amministrazione riflettano bene e tengano conto che l’accordo tra destra e sinistra esclude tutti gli altri. Se poi ad aiutare Gallucci c’è anche Di Ruscio, non vedo quale sia il dramma. E’ stato un buon Sindaco, forse tre anni fa non lo potevamo dire, ma ora con quello che stiamo vedendo da questa amministrazione sarebbe solo da chiedergli di ricandidarsi e qualcuno forse gli dovrebbe anche chiedere scusa.
  • E' Un grande Fermano è composta da civici e da alcuni aderenti a diversi partiti modetati

    08-10-2014 13:00 - #3
    La maggioranza tra gli aderenti alla lista e alcuni candidati sono civici, non hanno alcuna tessera di partito. Quindi questa non è la lista di un singolo partito ... basta dire sciocchezze! Non si possono sempre criticare tutti. Qui gli unici che hanno già governato (malissimo) la Provincia (nonchè la regione e la maggioranza dei comuni locali) sono quelli del PD. E la loro è una semplice e pura lista di partito che doveva avere come simbolo quello del Partito democratico.
  • simone

    08-10-2014 12:34 - #2
    magari fossero,tutti come di ruscio,
  • Giorgio

    08-10-2014 10:37 - #1
    Ma quale lista civica se è l'UDC camuffata, con Gallucci e Di Ruscio a organizzare. A Fermo mai una novità, i soliti noti con nomi di liste fantasiose per far credere in un cambiamento che non c'è. Qusto vale per Gallucci e Di Ruscio, ma lo stesso vale anche per Cesetti e il PD e la Marcozzi e Ceroni per Forza Italia.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications