Politica
Elezioni provinciali, intervento della Federazione Fermana di Sel: no a "larghe intese" e "larghissime maggioranze"

La Federazione Provinciale di Sel, interviene in merito alle prossime elezioni provinciali: "Alla vigilia delle elezioni provinciali di secondo livello nelle scorse settimane abbiamo assistito a quelli che sono gli effetti, nefasti, della nuova riforma delle province."

Elezioni provinciali, intervento della Federazione Fermana di Sel: no a

"Premesso che la stragrande maggioranza dei cittadini ignora questo appuntamento elettorale, che non li coinvolge come soggetti attivi, abbiamo preso atto di segreterie di partito scatenate nel fare accordi e trattative talvolta senza ritegno, o quantomeno rispetto, della propria storia. Tra questi il più attivo ed intraprendente è sicuramente il Partito Democratico. Ha ritenuto di dover incontrare ufficialmente la coordinatrice provinciale di Forza Italia e quella del Nuovo Centrodestra. Tanto che il leader regionale di Forza Italia Sen.Remigio Ceroni ha ammesso, con molta sincerità, di non aver alcun problema a sostenere il candidato presidente del PD Fabrizio Cesetti. A questo si è anche aggiunto l'endorsement ufficiale di Tano Massucci, che insieme ad altri esponenti politici che siedono nei banchi del centrodestra nel Consiglio Comunale di Fermo, sta preparando una lista a sostegno del candidato del PD Cesetti. Probabilmente tutto questo potrà anche rientrare in quella che viene chiamata “normalità” nell'Italia confusa del 2104 visto che è notizia di questi giorni che a Taranto il PD ha deciso di appoggiare alle provinciali il candidato presidente di Forza Italia ottenendo in cambio la vicepresidenza per un proprio esponente. Ecco, tutto questo pensiamo che non faccia bene alla democrazia di un Paese. Già il fatto di scippare ai cittadini la possibilità di decidere e votare è fatto gravissimo di cui prenderemo atto in futuro anche per le elezione del Senato. Se a questo si aggiunge la propensione a grandi “sante alleanze”, dove non c'è più differenza alcuna tra maggioranza ed opposizione con una fusione perversa tra tra controllato e controllore, allora crediamo che gli spazi di democrazia in questo Paese si stiano pericolosamente riducendo. Su tali argomenti ha dibattuto l'Assemblea provinciale di SEL che si è riunita nei giorni scorsi e che ha deciso di promuovere una lista allargata, autonoma, libera, di sinistra e aperta a tutti coloro che vogliano ancora preservare una propria autonomia di pensiero e che non appoggerà preventivamente alcun candidato Presidente. Lo scopo è quello di eleggere uno-due consiglieri provinciali che nel nuovo organismo abbiano il ruolo di valutare, controllare, verificare che le scelte fatte vadano nella migliore direzione per il bene della collettività fermana evitando che qualsiasi tipo di larghe intese, costituite prima o dopo le elezioni, possa limitare forme di confronto e democrazia. Per la presentazione di una lista sono richieste 24 firme di consiglieri comunali o provinciali in carica. Il nostro appello va a tutti quegli amministratori che credono in un organismo libero e democratico, che possa valutare e dibattere serenamente ogni argomento e che non sia ingabbiato nelle logiche delle decisioni prese dalle segreterie dei partiti che nelle situazioni di “larghissime maggioranze” diventano i veri padroni di ogni scelta. Crediamo fermamente che su oltre 460 consiglieri comunali presenti nella provincia di Fermo ci siano amministratori, liberi di votare qualsiasi lista e qualsiasi candidato presidente, ma convinti che in democrazia abbia diritto di presentarsi ad una competizione elettorale anche una lista autonoma, indipendente e non allineata a priori con la grande alleanza fra pseudomaggioranza e pseudoopposizione.

 

Letture:2260
Data pubblicazione : 03/09/2014 08:08
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
6 commenti presenti
  • non siete più credibili

    04-09-2014 18:45 - #6
    Mi dispiace perchè vi ho anche votato ma nion siete più credibili, siete anche voi parte del potere,lo cercate, l'avete ottenuto e lo utilizzate.Non mi esprimo su cesetti presidente di una Provincia che non ho capito a cosa serva,ma nel comune di Fermo avete sostenuto il Partito Democratico e un sindaco dello stesso partito,improntati a scopi sotterranei che a poco a poco stanno venedo fuori.O stai con loro e ti assumi le responsabiltà anche del loro comportamento o stai fuori dai giochi e ti opponi in maniera chiara e trasparente. Non accetto il vostro attegiamento,mi oppongo al loro modo di intendere la politica e nel contempo stò con loro. Questo penso e mi comporterò in futuro di conseguenza e non sono il solo.
  • Sempre i piedi in due staffe

    04-09-2014 10:09 - #5
    Criticate gli altri partiti ma siete peggio di loro, perchè volete avere sempre i piedi in due staffe e vi spiego il perchè. Non gradite Cesetti alla provincia perchè non vi aveva dato in passato la poltrona e non partecipate all'incontro della maggioranza a Fermo con i vostri 2 consiglieri comunali MA ERA PRESENTE IL VOSTRO ASSESSORE ALL'AMBIENTE MATTEO SILENZI, COME MAI ? IL PARTITO AVEVA AUTORIZZATO SILENZI CARO IL MIO ROBERTO VALLASCIANI ? O i consiglieri e l'assessore la pensano in maniera diversa ? O è solo una farsa ?E poi mi congratulo con il vostro sindaco l'impareggiabile e ineffabile Nella Brambatti, che a Casabianca al posto degli alberghi vuole farci dei condomini pieni zeppi di mini abitazioni, ma a voi sta bene ? Vedete, chi vi ha tacciato di incoerenza ha pienamente ragione, state cercando contemporaneamente di mantenere le vostre poltrone ma di criticare chi vi ha consentito di ottenerle, logico no ?
  • Simone

    03-09-2014 18:57 - #4
    Attenti compagnucci del sel che se continuate così vi si tolgono dalle braghe quelli del pd e a Fermo vi potrebbero fare un bel piattino lasciandovi fuori dalla maggioranza, contando sugli equilibristi della finta opposizione che cambiano idea e convincimenti secondo convenienza. apprezzo il fatto che non avete partecipato all'ultima riunione di maggioranza con presente Cesetti, un uomo per tutte le stagioni e per tutte le poltrone.
  • contate 1 e vi credete 100

    03-09-2014 16:43 - #3
    Volete presentare una lista autonoma per eleggere 1, 2 consiglieri provinciali ?????????? con quali voti è possibile saperlo ??????? siete stati subalterni sempre al PD sempre e ora li demonizzate perchè avvezzi agli incuici con la destra ???????? la verità per me è che non vi hanno voluto, che oggi SEL è inutile al PD, che al suo interno contiene di tutto, un calderone buono per qualsiasi uso. se non accettate Cesetti ex verde adesso passato al PD, non dovete accettare la Brambatti nel comune di Fermo, perchè cosa cambia rispetto al primo, anzi, è molto ma molto peggio. quindi, cosa cercate, non sapete più dove sbattere la testa????????????
  • Dario

    03-09-2014 12:42 - #2
    fate la ruota di scorta al sindaco Nella Brambatti a Fermo e poi vi lamentate degli altri ? vi manca la coerenza, quindi meglio riflettere prima di indicare con il dito.
  • Uscite dalla maggioranza a Fermo

    03-09-2014 09:20 - #1
    Condivido pienamente quanto affermate,non esiste più una maggioranza e una opposizione, tutti uguali a fare i patti e per accordarsi per i propri interessi, OK, Ceroni che appoggia Cesetti è l'apoteosi, Forza Italia=PD, la politica è uno schifo. Ma voi, cari compagni di SEL, a Fermo state con il PD di cui è parte Cesetti che oggi non appoggiate per la Provincia, con un sindaco Brambatti sempre PD che ha perso la bussola, voi con un assessore e vicesindaco da prima pagina per le critiche GIUSTE ricevute, ricordate ASITE, PIANO ANTENNE, RIFIUTI, girate per la città sempre più abbandonata al degrado? Eh allora cari compagni del SEL, perchè non uscite da questa maggioranza ambigua e disastrosa per Fermo, fate opposizione VOI in quanto gli altri, Forza Italia compresa, sono una finta opposizione sono spesso appattati con la maggioranza, date prova di essere collegati tra le vostre belle parole e i fatti, altrimenti siete come tutti gli altri, una fotocopia. Uscite dai giochini della pseudomaggioranza e pseudoopposizione, come li definite VOI, cominciate da Fermo dove questa cosa ha determinato solo danni per la collettività. Aspetto una risposta.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications