Istruzione
Fermo ed Università Politecnica delle Marche: collaborazione reciproca dopo il divorzio con Macerata. L'82 per centro dei neo ingegneri trova lavoro

Si è tenuta oggi presso l’aula magna della sede di Fermo dell’ Univpm la conferenza di presentazione del nuovo anno accademico. All’evento hanno partecipato, oltre al rettore Sauro Longhi, il sindaco di Fermo Nella Brambatti e il presidente della Camera di Commercio fermana Graziano Di Battista.

Fermo ed Università Politecnica delle Marche: collaborazione reciproca dopo il divorzio con Macerata. L'82 per centro dei neo ingegneri trova lavoro

Ingegneria Gestionale e Infermieristica sono le due punte di diamante della 'sezione' fermana dell’Università Politecnica delle Marche, che nel nuovo anno accademico ambiranno a espandersi maggiormente e migliorare i propri servizi, per proseguire quel percorso verso l’eccellenza che già da anni è stato intrapreso.
Si è parlato, in particolare, dei dati d’iscrizione dell’ultimo anno accademico, che sono stati sorprendenti e allo stesso tempo incoraggianti: 315 immatricolazioni per ingegneria mentre 229 gli iscritti alla facoltà di infermieristica.


Un dato degno di nota è il tasso di occupabilità che si attesta intorno 82,4%( dati Alma Laurea) per i laureati della sede di Fermo d’Ingegneria Gestionale, mentre è stato riportato come Infermieristica sia una risorsa fondamentale per le 43 unità ospedaliere delle province di Fermo e Macerata con 1800 ore di tirocinio formativo garantite dagli studenti.
Anche il tasso degli studenti che conseguono la laurea risulta essere convincente, con l’87% degli studenti di Infermieristica che conseguono il titolo, mentre il 70% degli studenti d’ingegneria, addirittura, proseguono gli studi iscrivendosi alla specialistica di ingegneria gestionale.


I dati servono a confermare ciò che già si sapeva: l’offerta formativa a Fermo rimane valida, con corsi che garantiscono concretamente un lavoro dopo gli studi, nonostante negli anni alcune facoltà siano state chiuse, una su tutte la facoltà di beni culturali.
Ma, al di là dei numeri e delle statistiche, ciò che va messo in evidenza sono le intenzioni dell’Università di Ancona nella sua sede di Fermo. Attestandosi come la sesta università di livello medio d’Italia, l’Università Politecnica delle Marche crede in Fermo, in quanto le due facoltà risultano essere fiore all’occhiello dell’intero pacchetto accademico dell’università.
In virtù di ciò, uno degli obiettivi dell’università di Fermo è quello di diventare sempre più una risorsa per il territorio, sia a livello sociale che economico. Basti pensare ai quasi 2 milioni di euro che le famiglie residenti nell’aerea del Fermano hanno risparmiato non dovendo pagare un alloggio in una città diversa.


Un altro obiettivo è quello di accrescere l’interazione fra la ricerca e il territorio: l’università politecnica delle Marche è stata fondatrice dell’ITS Made in Italy, ha aperto presso la sede di Fermo il cluster(un gruppo di unità simili o vicine tra loro) regionale di Marche Manufacturing, un’entità di natura tecnologica che punta a supportare la manifattura di qualità e allo stesso tempo ecosostenibile. In aggiunta vi è l’intenzione di potenziare la struttura telematica fra Università, Scuole ed Enti di Fermo con la creazione di una Man cittadina, ossia una rete collettiva che unisca le varie entità fra di loro.


E per finire, l’Univpm ha fra gli obiettivi del prossimo anno quello di aumentare la mobilità internazionale per i propri studenti fermani, con stage all’estero, semestri di studio grazie a programmi come l’Erasmus e il Campus World , mentre allo stesso tempo vi sarà l’intenzione di offrire sempre più apprendistato di Alta Formazione con le imprese locali per inserire gli studenti nel mondo del lavoro, anche prima della fine della carriera universitaria.

Letture:2794
Data pubblicazione : 14/07/2014 17:42
Scritto da : Iacopo Luzi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications