Economia
Quel desiderio di riprendere la propria terra, senza più veleni

Oggi pomeriggio, alle ore 17 a Monsanpietro Morico, si terrà la conferenza dal titolo “Riprendiamoci la terra non lasciamola ai pesticidi”

Quel desiderio di riprendere la propria terra, senza più veleni

Dopo un primo incontro avvenuto il 5 marzo scorso a Marina di Altidona sul tema “L’ortu fa l’omu mortu”, durante il quale si è discusso di pesticidi, di glifosato e non solo, prosegue il percorso avviato dagli agricoltori della Valdaso.

Nella sala attigua al Ristorante il Picchio Verde saranno presenti il Dott. Agronomo Valerio Ballerini, che interverrà sulle possibili modalità di coltivazione nel rispetto della salute e delle biodiversità, e l'Avv. Alessandro Mingarelli, che analizzerà i meccanismi attraverso i quali i cittadini possono difendersi dalla contaminazione da prodotti fitosanitari.

In apertura, dopo una breve introduzione, verrà proiettato il video "Il costo umano dei pesticidi" del fotografo Argentino Pablo Ernesto Piovano, che denuncia anche attraverso foto toccanti le conseguenze devastanti che hanno afflitto la sua terra ma, in particolar modo, tutti coloro che sono venuti a contatto con i campi di soia irrorati con il Roundup, un diserbante contenente glifosato prodotto dalla Monsanto.

Un reportage, quello di Pablo Ernesto Piovano, che vuole essere un punto di partenza per riflettere insieme e discutere le possibili soluzioni ed alternative che cittadini, agricoltori ed amministratori possono realmente costruire, partendo ogni giorno dal quotidiano del proprio territorio ma pensando globalmente.

Dopo gli interventi dei relatori si terrà un dibattito.

Introduce e modera Paola Cicchese dell'azienda agricola M.E.S. (Modulo Ecologico Sperimentale).

Letture:3909
Data pubblicazione : 20/03/2016 15:21
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications