Economia
L'ospedale del futuro a Fermo entro il 2018
L'ospedale del futuro a Fermo entro il 2018

Certezze espresse dai principali soggetti coinvolti nella nascita dell'ospedale a Campiglione intervenuti stamattina alla Sala dei ritratti: su tutte la data dell'inaugurazione e i denari da spendere 

Una data certa per il nuovo ospedale di Fermo c'è ed è il 2018. Certi anche i posti letto: 329 e il denaro che verrà speso per realizzarlo: 70 milioni di euro. L'hanno detto a chiare lettere questa stamattina, alla Sala dei ritratti, i principali soggetti coinvolti nella nascita del nuovo ospedale del capoluogo a Campiglione, su un'area pari a circa 40 mila metri quadrati.

A prendere per primo la parola, è stato il sindaco della città, Paolo Calcinaro, che ha sottolineato l'accelerazione impressa dalla politica negli ultimi mesi, perché si passasse dalle parole ai fatti.

Del futuro ospedale cittadino, si parla infatti da diversi anni, ma soltanto nel febbraio di quest'anno si è giunti a un accordo tra Comune, Asur, Area Vasta e Regione.

Ovvia la soddisfazione espressa dal Sindaco di Fermo, che non ha mancato di rassicurare la folta platea intervenuta alla presentazione del progetto sul destino del nosocomio alle porte del centro storico. Quest'ultimo non sparirà, ha assicurato Calcinaro, ma diventerà una "casa della salute", ossia una struttura diffusa sul territorio, tra le altre, a beneficio dei pazienti non in "high-care", che invece saranno accolti a Campiglione.

La "low-care", vale a dire la cura di chi non ha patologie urgenti (ma comunque rientranti in quelle che si chiamano "acuzie") avrà un'ala ad hoc anche nel nuovo ospedale.

Il punto centrale, però, è l'approccio di partenza, del tutto differente rispetto a quanto si è fatto finora. L'ospedale nascituro dovrebbe infatti concentrare dentro di sé il meglio delle tecnologie mediche, mentre sul territorio dovrebbero restare (ed essere potenziati) i servizi normalmente usati dai cittadini nella loro quotidianità.

"Rassicuriamo Amandola", hanno detto i dirigenti della Asur, "l'eliambulanza funzionerà h24 e anche da lì si potrà essere soccorsi in venti minuti".

Come realizzare tutta questa meraviglia con l'organico in dotazione alla Asur fermana?

Intanto, con il rafforzamento del personale medico già da subito, come annunciano i "big" della sanità marchigiana, che hanno parlato dell'assunzione di tredici nuovi primari.

Per il resto, il riordino e la razionalizzazione delle risorse umane già esistente dovrebbe bastare. Idem le risorse a disposizione del progetto, che "ci sono e ci saranno", come ha sottolineato Luca Ceriscioli , a chiusura della mattinata, concludendo in questo modo: "La nostra è una sfida nel segno della qualità, a beneficio dei cittadini, da noi considerati tutti di serie A".

La palla passa adesso al territorio, ha detto ancora il presidente della Regione, perché si risolvano i problemi di viabilità e collegamento con costa ed entroterra della zona di Campiglione e per il potenziamento anche del trasporto pubblico.

Un conto sono, infatti, i circa 29 mila metri quadrati inseriti nel progetto come spazi parcheggio, accanto ai 32 mila destinati alla degenza e ai servizi sanitari, un altro è l'accesso all'ospedale a chi non usa l'auto. Una quota, quest'ultima, com'è facilmente intuibile, non trascurabile tra i malati.

Per capire come evolverà la vicenda, non sarà comunque necessario aspettare il giugno 2018, la data indicata nel progetto per la chiusura dei lavori, bensì la fine dell'estate. Entro ottobre prossimo, dunque, il progetto dovrebbe essere diventato esecutivo. Sulla carta, davvero un'ottima notizia.

Letture:3553
Data pubblicazione : 22/04/2016 13:24
Scritto da : Alessandra Cicalini
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • carlo scibè

    25-04-2016 16:17 - #1
    finalmente fermo avrà una struttura sanitaria all'avanguardia a livello regionale e non solo
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications