Attualità
Fermo. Rivitalizzazione del centro storico, Assocommercianti torna all'attacco della giunta Calcinaro: "Basta sagre in Piazza, serve un cambio di rotta radicale"

Non è un mistero che Assocommercianti abbia da sempre criticato in maniera netta l'operato dell'amministrazione Calcinaro a Fermo. Oggi l'associazione di categoria è tornata all'attacco battendo su un suo tradizionale cavallo di battaglia: l'accusa alla giunta in carica di pensare solo ad organizzare "feste e "sagre" in Piazza, senza approntare strategie più compiute di rilancio del centro storico.

Fermo. Rivitalizzazione del centro storico, Assocommercianti torna all'attacco della giunta Calcinaro:

"In un'intervista su un mensile locale l’economista di Nomisma, Marco Mercatili, ha dichiarato che l’obiettivo per una rivitalizzazione reale del centro storico di Fermo deve assolutamente passare attraverso i seguenti step: gli edifici del centro storico devono essere destinati a solo scopo commerciale e residenziale, puntando alla mobilità, l’accesibilità, la fruibilità e la pluralità dei servizi - si legge nellla nota stampa -. In un meeting internazionale svoltosi a Fermo alcuni mesi fa, i relatori si sono trovati d’accordo che la città ha bisogno di insegne turistiche in più lingue, di riportare gli studenti all’interno delle mura, di promuovere quanto più possibile la politica dell’abitare dentro la città, di rivitalizzare il mercato del sabato. Qualche tempo fa in un'intervista il sindaco di Fermo ha dichiarato che il rilancio del centro storico passava per otto mosse: l'ampliamento dei percorsi museali e quello dell' offerta di studio, poi accessibilità, arredo urbano, operazione di ripopolamento, ex mercato coperto ed eventi. Nessuno, ripetiamo nessuno, ha dichiarato che per il bene del centro storico, commercialmente e turisticamente, devono essere previsti investimenti importanti che, invece, questa amministrazione ha programmato unicamente per eventi in piazza che, di fatto per la grandissima parte, sono riconducibili alle sagre dei fine settimana".

 

"I risultati di tutto ciò dicono che, nel primo semestre 2018, 53 imprese hanno chiuso i battenti, gli ambulanti restituiscono le autorizzazioni amministrative, le presenze turistiche sono in netto calo, con la città che è scivolata all’81° posto per appeal turistico, e inoltre le periferie sono abbandonate e non c'è nessun confronto con le associazioni del settore - incalza Assocommercianti -. Associazioni non più disposte ad approvare l’attività di questa amministrazione, che si riduce solo e unicamente ad organizzare sagre in piazza, che producono soltanto concorrenza sleale alle attività commerciali di tutta la città. Assocommercianti spera che questa ennesima “denuncia” serva per un attimo di riflessione e un cambio radicale di rotta, visti i risultati che fino ad oggi riteniamo almeno deludenti. Il sindaco, nei giorni scorsi, ha dichiarato che si ricandiderà - finisce la nota di Assocommercianti –: noi, se ci consente, gli rivolgiamo un invito: cambi nome alla sua lista e anziché Piazza Pulita la chiami…” Solo Feste”, nome in questo momento quanto mai appropriato"

Letture:2439
Data pubblicazione : 30/11/2018 19:17
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications