Attualità
Scarponi: “Palio speciale, lo dedico al Rione” Il vincitore della Giostra dell’Anello ringrazia Porta Marina e il console Tarulli

“Una vittoria e un Palio speciali. Dedico il successo a tutto il rione di Porta Marina, davvero super grazie al console Michele Tarulli. Un abbraccio ai ragazzi del gruppo scuderia con cui siamo legatissimi”. Daniele Scarponi, 38 anni di Foligno, ha dominato la 46° Giostra dell’anello di Servigliano e per premio si concede qualche giorno di relax a Lido di Fermo. Non ha avuto rivali: secondo successo di fila, sempre in sella al purosangue Agresti, e decimo drappo della storia moderna per Porta Marina.

Scarponi: “Palio speciale, lo dedico al Rione”  Il vincitore della Giostra dell’Anello ringrazia Porta Marina e il console Tarulli

“Non è stato facile, la gara di Servigliano è sempre così: le quattro tornate, su una pista stretta a lunga 860 metri, sono davvero massacranti. Fino all’ultimo curva non puoi mai dire di avere la giostra in pugno. Non a caso nella manche finale ci siamo presentati in quattro per la vittoria, racchiusi in uno stretto fazzoletto di punti. Agresti mi ha agevolato: purosangue fantastico. Io ci ho messo del mio, centrando i dodici anelli e facendo percorsi netti senza abbattere bandierine”. Scarponi il freddo, Scarponi il glaciale. Nell’ultima tornata è sceso in pista con una sicurezza disarmante, lasciando solo la polvere ai rivali. Perfetta la sua tattica di gara: “Sappiamo la potenza di Agresti, siamo partiti forte senza indugi. Una volta al comando, abbiamo incrementato nei due round centrali, per poi chiudere alla quarta tornata nella maniera migliore. Gli ultimi tre anelli hanno un diametro di 4,5 centimetri, non facile da infilare con la lancia. A Servigliano si corre una delle giostre di serie A, vista la concorrenza spietata. Innocenzi, Gubbini e Martelli sono avversari di tutto rispetto, idem dicasi per Cordari, beniamino di casa e sempre ostico su questa pista”. Domenica notte è stata festa grande nella contrada della Civetta: banchetto nella via rossoblù in piazza Roma, con il palio (dipinto dagli studenti della scuola media “Vecchiotti”) a fare bella mostra di sé. Daniele coccolato dai contradaioli, dalla moglie Elisa, dal figlioletto Edoardo. “Scarponi è un grande cavaliere e un ragazzo d’oro – commenta il console Michele Tarulli –. Aveva promesso la doppietta, così è stato. Porta Marina dedica il palio a quelle persone che durante l’anno si danno da fare per il rione, spesso a testa bassa e senza gloria, portando sempre più in alto la nostra contrada. Li abbraccio tutti, abbiamo concretizzato il nostro sogno”. Per Tarulli un record storico: a 30 anni è il console più giovane della storia di Castel Clementino ad avere vinto due palii consecutivi. Emozionata Francesca Marilungo: “Al debutto nel ruolo di dama e subito la vittoria. Lo ammetto: ho pianto. Lacrime di gioia”.

Letture:2082
Data pubblicazione : 19/08/2014 10:21
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications