Attualità
CGIL Fermo: ristrutturazione Ospedale Murri, che il "dopo estate" non diventi "autunno perenne"

In questi anni abbiamo sempre affermato che la questione del nuovo ospedale di rete non dovesse provocare la collocazione in secondo piano, insieme alle urgenti azioni di politica sanitaria atta a ridurre lo storico gap di Fermo rispetto alle altre AA.VV, l'obiettivo di vedere avviati e conclusi gli interventi di ristrutturazione o di riconversione delle strutture sanitarie esistenti. La ns. organizzazione non ha dubbi sulla necessità di costruire un moderno e funzionale Presidio ospedaliero baricentrico e in grado di rispondere alla domanda di salute di tutto il territorio Fermano.

CGIL Fermo: ristrutturazione Ospedale Murri, che il

Tuttavia, riteniamo prioritario dotare prima possibile la sanità fermana delle strutture ospedaliere e territoriali da troppo tempo previste e mai portate a termine. Ad iniziare dal completamento dei lavori di ristrutturazione al Murri i cui termini vengono spostati di stagione in stagione, di anno in anno. L'indeterminatezza dei tempi nell'esecuzione dei lavori in corso presso l'unico ospedale di rete preoccupa noi e deve preoccupare tutta la comunità, per il presente e per il futuro. Se i tempi (biblici) sono questi, e ammesso il reperimento delle risorse necessarie, in quale decennio il nuovo ospedale vedrà la luce? .....e a quali costi? Riguardo al Murri, sono anni che i cittadini e gli stessi operatori sono testimoni delle lungaggini e delle varie ipotesi di presunta chiusura dei lavori che hanno determinato tra lavoratori e utenti uno stato di esasperazione . Pazienti ammassati in spazi angusti, in reparti senza aria condizionata. Parenti e accompagnatori dei pazienti stessi vivono una vera “odissea” nei meandri dell'ospedale.
Quali sono e a chi appartengono le responsabilità di tale situazione? Riconosciamo l'esistenza di difficoltà oggettive che derivano dalla pessima normativa che stà mettendo in ginocchio il Paese e che istiga a ritardi e ai rincari dei lavori appaltati. Da tempo stiamo chiedendo una riforma della legge sugli appalti incentrata, tra l'altro, sulla trasparenza, correttezza delle procedure a prova di corruzione, sulla efficienza dei lavori e sui limiti al subappalto. Sono però assai probabili anche responsabilità soggettive che attengono al ruolo svolto dalla stazione appaltante, l'Asur, sia in termini di modalità di realizzazione dell'iter dell'appalto, sia nella gestione della direzione dei lavori. Su questo chiediamo l'apertura di un confronto per eliminare eventuali inefficienze organizzative che se non rimosse potrebbero rappresentare un elemento di costante sofferenza per i cittadini fermani ogni qual volta dovessero assistere all'apertura di un cantiere! Prendiamo atto che in quest'ultimi mesi sono stati fatti passi in avanti nella “concretezza”. Facciamo si che ciò sia di buon auspicio e che il “dopo l'estate” non diventi l“autunno perenne” per l'ospedale Murri.

Letture:1447
Data pubblicazione : 12/07/2014 11:18
Scritto da : CGIL Fermo
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications