Eventi
Cinque giorni per "andare piano" con le birre e le eccellenze gastronomiche della "Terra di Marca": da giovedì a lunedì a Piazza del Popolo torna "Grano e Luppolo"

Cinque giorni dedicati alla birra, ma anche alla promozione di altri prodotti tipici locali e di tutto il territorio della “Marca Fermana”: è questo il senso dell'operazione di Grano e Luppolo, la manifestazione che dal 13 al 17 settembre vivrà la sua settima edizione, la terza in Piazza del Popolo a Fermo dopo gli esordi a Sant'Elpidio a Mare.  

Cinque giorni per

“Nella nostra città è stata un'estate piena di avvenimenti, generalmente molto apprezzati dai fermani e dai tanti turisti – commenta l'assessore al commercio Mauro Torresi -. Dopo il weekend dedicato alla dieta mediterranea a Torre di Palme, proseguiamo nel percorso di valorizzazione dei nostri prodotti: un percorso che, dopo Grano e Luppolo, continuerà con “Fermo e Pasta”, “Di Uva in Vino” e anche una manifestazione dedicata all'olio”.

 

Ben lungi dal configurarsi come una tradizionale “Festa della Birra”, quindi, “Grano e Luppolo” si propone di essere anche tanto altro: un proposito espresso chiaramente dagli organizzatori e che salta subito all'occhio semplicemente scorrendo il calendario di eventi collaterali.

Se per tutte le serate del festival non mancherà la musica dal vivo, con diversi momenti dedicati al folk, ci sarà anche un'attenzione particolare ai celiaci con lo spazio Gluten Free: “L'Aic (Associazione Italiana Celiachia) lotta ogni giorno per rendere più dignitosa la vita dei celiaci – spiega Romina Giommarini, responsabile regionale dell'associazione -. La Celiachia è a tutti gli effetti una malattia, anche se la definizione scientifica è un'intolleranza permanente al glutine: nel linguaggio comune, però, il termine “permanente” tende a perdersi. In realtà sappiamo bene che si tratta di una malattia che non ha una soluzione farmacologica ma che si cura solo a tavola, quindi dopo la diagnosi il nostro medico diventa il cuoco".

La domenica, poi, sarà la volta dell'esposizione di trattori antichi e vespe d'epoca a partire dalle 9:30 e del laboratorio Cotta Pubblica (una dimostrazione di arte birraia in piazza, dalle sostanze madri fino al prodotto finale) a partire dalle 15. Spazio anche alla solidarietà con la possibilità di degustare la "Pizza antisismica", parte del ricavato della quale andrà all'Associazione Adotta una Stalla che da due anni aiuta allevatori e agricoltori delle zone colpite dal terremoto.

Ogni giorno, infine, presso la sala del caffè letterario spazio anche ad un convegno (tutti gratuiti ma a numero limitato): si parte giovedì sera con un confronto tra grani antichi e moderni con l'agronomo Riccardo Tassi, si prosegue venerdì con la storia della birra agricola a cura di Emilio Landi (presidente Cobi), mentre sabato è la volta di un approfondimento sulla “Terra di Marca” con il giornalista Adolfo Leoni. Domenica spazio a un convegno sulla celiachia organizzato dall'AIC e gran finale lunedì con un dibattito su internet e i falsi miti dell'alimentazione, a cura della dott.ssa Erika Badran.

“Grano e Luppolo è un festival che vuole mettere in piazza le particolarità enogastronomiche del nostro territorio, soprattutto i prodotti della panificazione e anche la birra – spiegano Mirco Vesprini e Devis Traini, due degli organizzatori -. Cerchiamo sempre di migliorare tenendo ben presente l'obiettivo comune, quello di valorizzare il territorio”.

 

Se promuovere le grandi città può risultare compito piuttosto semplice, valorizzare un territorio come il nostro può invece apparire come una sfida più complessa. Per riuscirci, però, è quanto mai necessario fare rete, un modus operandi sottolineato con convinzione da Adolfo Leoni che, oltre al già citato convegno sulla Terra di Marca, sarà protagonista anche di due passeggiate-racconto di un'ora (sabato alle 16 e domenica alle 11) alla scoperta dei luoghi più suggestivi del centro storico.

Un esempio di queste reti è rappresentato dalla serata di sabato, quando Piazza del Popolo, in contemporanea con lo svolgimento di Grano e Luppolo, sarà teatro di Bike Night, una cicloturistica in notturna che partirà da Fermo e raggiungerà San Benedetto dopo aver toccato anche Ascoli Piceno.

“La promozione del Salento negli ultimi anni si è basata su tre elementi – racconta Leoni -: l'andare lento, le vinerie e la pizzica. Noi pian piano stiamo costruendo un puzzle, che abbina la gastronomia all'arte e alla conoscenza del territorio: tanto più acquisiamo consapevolezza di questo e tanto più saremo spendibili all'estero. Buon mangiare, buon vivere, bel paesaggio, andare lento: queste sono le componenti del weekend che andiamo a proporre e la presenza di un'istituzione che ci appoggia come il Comune di Fermo va a completare il tutto”.

Letture:2683
Data pubblicazione : 11/09/2018 13:09
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications