Eventi
Street food in salsa marchigiana e cantautorato italiano in chiave jazz: domani al via “Tipiko marchigiano”, la nuova proposta dell'estate pedasina

Un accostamento forse per certi versi ardito, ma senza dubbio originale e degno di nota. Cibo di strada rigoramente marchigiano e reinterpetazioni jazzistiche del repertorio di alcuni dei più grandi cantautori italiani sono infatti alla base dell'evento che caratterizzerà il fine settimana di Pedaso: da giovedì fino a domenica, il Viale della Repubblica ospiterà la prima edizione di “Tipiko marchigiano”, cui si accompagnerà la rassegna “Made in Jazz”.

Street food in salsa marchigiana e cantautorato italiano in chiave jazz: domani al via “Tipiko marchigiano”, la nuova proposta dell'estate pedasina

“Tutti gli espositori proporranno piatti tipici della tradizione marchigiana, una peculiarità che abbiamo voluto per differenziare questa proposta dal classico festival di street food che si può trovare ormai dappertutto – commenta il consigliere comunale Giuseppe Galasso – oltre che per offrire qualcosa di autoctono in particolare ai tanti turisti provenienti da fuori regione”.

A organizzare l'evento l'associazione culturale ascolana “Gente di Strada”, che opera a cavallo tra Marche, Umbria, Abruzzo ed Emilia Romagna, ma che nel nostro territorio è particolarmente famosa per lo Street Food Festival di Porto San Giorgio. “Ci siamo visti per la prima volta con l'amministrazione a cavallo tra fine maggio e inizio giugno – spiega il presidente dell'associazione Benito Mistichelli – e quindi i tempi sono stati piuttosto ristretti. Per certi versi questo è una sorta di anno zero: siamo fiduciosi di poter fare bene da subito, ma contiamo di allargarci ulteriormente a partire dal 2019”.

 

10 i truck disposti lungo il viale, che prepareranno specialità tipiche del territorio come le olive all'ascolana, la crescia di Urbino, i primi della tradizione marchigiana, il pesce azzurro dell'Adriatico e persino la pizza bio, il tutto accompagnato dai vini della cantina Moncaro. Spazio poi anche alla solidarietà con la presenza dei prodotti di panetteria e pasticceria dell'Azienda Agricola Michele, recentemente costretta a trasferirsi da Montemonaco a Marina di Altidona a causa del sisma.

Stand che per i primi due giorni apriranno alle 18, ma che il sabato e la domenica prepareranno le rispettive specialità già per il pranzo, a partire dalle 12.

 

Per quanto riguarda la musica, invece, la rassegna Made in Jazz era già stata programmata da tempo, ma alla fine l'amministrazione ha deciso di abbinarla al festival delle tipicità marchigiane.

A proporla l'associazione Round Music, nell'ottica di un intrattenimento musicale che sia al tempo stesso cultura: nella suggestiva location del Viale arriveranno quindi formazioni provenienti da diverse parti d'Italia, che al momento stanno girando lo Stivale proponendo i propri progetti musicali che coniugano il jazz alla musica italiana d'autore.

 

Si comincia venerdì con la “Convergenze parallele”, che presenteranno il disco "Chi ten'o mare", completamente dedicato a Pino Daniele, uomo che ha dato molto alla musica tricolore lavorando a cavallo tra sonorità d'oltre oceano e tradizione italiana.

Sabato 7, invece, sarà la volta di Andrea Ripani e I marinai di foresta, sestetto che ha ripreso il suo repertorio da Fabrizio De André. I sei hanno lavorato a partire da alcuni live del cantautore genovese, riarrangiando e dando nuova linfa a sonorità sempre attuali. In chiusura, domenica 8, i Jazzmin, un trio milanese che ha voluto omaggiare Mina, celeberrima interprete della canzone italiana, che con la sua voce ha cantato un tempo e un'Italia che ancora ci appartengono.

 

Completano il quadro della quattro giorni un angolo specifico con gazebo per gli amici a quattro zampe, che sarà curato da Elia Tirabasso dell'Arca di Noè, un piccolo mercatino dell'artigianato e anche un ludobus per i bambini. Insomma, non mancano di certo gli ingredienti per un weekend all'insegna del buon cibo e dell'intrattenimento di qualità. “Siamo felici e soddisfatti di proporre qualcosa di nuovo – chiude il vicesindaco Carlo Maria Bruti -. Quello di questo fine settimana è un evento che ha già generato tanta curiosità in giro e che segna un innalzamento della qualità della proposta estiva pedasina”.

 

Letture:1982
Data pubblicazione : 04/07/2018 09:20
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications