Eventi
Fermo e Porto Sant'Elpidio insieme per la "Festa del Fermano e della sua gente": sabato e domenica il raduno interregionale dei centri sociali

Continua la collaborazione che negli ultimi anni sta vedendo le amministrazioni di Fermo e Porto Sant'Elpidio lavorare sempre più a braccetto tra di loro.

Fermo e Porto Sant'Elpidio insieme per la

I due comuni più popolosi della nostra provincia nel fine settimana organizzeranno insieme “La festa del Fermano e della sua gente”, il raduno interregionale dei centri sociali promosso dal coordinamento marchigiano di Senior Italia Federcentri (l'associazione cui aderiscono i centri sociali per anziani, ndr), che nei precedenti quattro anni si era svolto sempre a Porto Sant'Elpidio la seconda domenica di settembre. Quest'anno la festa raddoppia e si articolerà su due giorni, sabato 9 a Fermo e domenica 10 a Porto Sant'Elpidio.

E' direttamente Francesco Trasatti, vicesindaco e assessore alla cultura e al turismo del capoluogo, a sottolineare l'importanza di questa collaborazione sempre più proficua tra le due città: “La collaborazione è partita con il Carnevale del Mare, che quest'anno ha celebrato la sua seconda edizione, ed è proseguita con il lavoro sinergico di promozione del territorio che abbiamo portato avanti in Umbria. Con Milena Sebastiani (l'assessore al turismo di Porto Sant'Elpidio, ndr) ormai abbiamo un rapporto sostanzialmente settimanale. Quello di questo weekend è il terzo tassello di un lavoro che sta procedendo bene e sta portando a dei risultati: stiamo procedendo mattone dopo mattone in una politica dei piccoli passi che si sta concretizzando in una collaborazione concreta tra le due città”.

 

Già nel 2016 Fermo si era mossa per organizzare la manifestazione insieme a Porto Sant'Elpidio, ma solo quest'anno il proposito è effettivamente diventato realtà: “E' un progetto nato da lontano – spiega Mirco Giampieri, assessore alle politiche sociali del capoluogo –. Ho partecipato ad edizioni precedenti di questa festa e da lì è nato il desiderio di allargarla per promuovere la nostra provincia a 360 gradi: questo weekend sarà un momento di socializzazione, di scambio di idee e di conoscenza del nostro territorio per chi viene da fuori”.

Sulla stessa lunghezza d'onda anche Nazareno Franchellucci, primo cittadino di Porto Sant'Elpidio: “E un grande piacere e onore che questa manifestazione ora si divida con Fermo perché vuol dire che è cresciuta nel tempo. E' un bell'evento perché, oltre ai risvolti sociali, ha anche un ritorno di carattere turistico, attirando tante persone che magari altrimenti non sarebbero venute nel nostro territorio”.

 

Aspetto turistico, quindi, assolutamente da non sottovalutare, anche in considerazione del fatto che saranno presenti rappresentanze di centri sociali dalla Basilicata, dall’Emilia Romagna, dall’Umbria e dall'Abruzzo, oltre che dalla confinante provincia di Ascoli. Tra le molteplici attività del fine settimana, in cui spicca la presenza di ospiti musicali di rilievo come Edoardo Vianello e Paolo Mengoli (per il programma completo rimandiamo alla locandina in chiusura di articolo, ndr), ci sarà infatti anche l'opportunità di una visita guidata della città di Fermo. Sguardo attento al turismo e alla promozione di un territorio ancora ferito dalle scosse dello scorso anno, dunque, senza però dimenticare le finalità primarie dell'evento, che sono da un lato quella di sottolineare il ruolo sociale dell'anziano come veicolo di trasmissione del patrimonio culturale del territorio e dall'altro la necessità di vederlo ancora perfettamente inserito e integrato all'interno del tessuto sociale. “Aprire le porte dei centri sociali a tutta la cittadinanza”: questo è l'obiettivo citando le parole di Daniela Perticarà, presidentessa regionale e vice presidentessa nazionale di Federcentri Senior Italia, creando momenti di incontro e di condivisione, di solidarietà e di confronto, per far capire come gli anziani siano risorse a disposizione della comunità e non un problema da affrontare.

 

E guai a sottovalutare il ruolo che i centri sociali ricoprono all'interno dei tessuti cittadini, in particolar modo nel nostro territorio che, come sottolineato dalla stessa Perticarà, per densità di centri sociali rispetto alla popolazione è la terza provincia d'Italia dietro quelle di Milano e Bologna. Una fitta rete che abbraccia quasi tutti i 40 comuni della provincia, ormai affermata anche come modello di riferimento per realtà extraregionali, e che funge spesso da “stampella” delle amministrazioni comunali, arrivando dove queste fanno fatica ad arrivare. “Il compito primario dei centri sociali è dare dei punti di riferimento ai quartieri, dar loro vita, perché come amministrazione non potremmo arrivare ovunque – conferma il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro -. Devono essere innanzitutto delle estensioni dell'amministrazione in tutte le zone della città. Se poi riescono anche a portare gente da fuori regione in città è un secondo step di cui non posso che essere molto contento”.

 

Sabato sera la cena in Piazza del Popolo coinciderà con il quarto appuntamento di Fermo&Friends, che in questo weekend ospiterà la Pro Loco di Montottone, la quale predisporrà un menù a prezzo convenzionato per i partecipanti alla Festa del Fermano. Lo ricorda Mauro Torresi, assessore al commercio del capoluogo, che in conclusione non rinuncia a lanciare una stilettata nei confronti dell'opposizione: “Come al solito queste manifestazioni vengono apprezzate più fuori da Fermo che in città – è il suo attacco –. Il consigliere Tulli recentemente le ha etichettate come “feste simil paesane”, ma noi pensiamo che le feste uniscano tradizione, cultura e turismo e che sia quindi non solo importante mantenerle ma puntare ad organizzarne altre sempre di qualità come questa”.

 

Il programma completo dela due giorni 

Locandina_festa_centri_sociali

Letture:2161
Data pubblicazione : 06/09/2017 15:54
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications